Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Erp e mobilità: più tutele per i soggetti fragili. Il Lode di Massa-Carrara approva il nuovo regolamento

Sarà possibile assegnare in via eccezionale alloggi in deroga agli standard abitativi anche quando si è in presenza di un nucleo familiare con soggetti con handicap permanente. Prevista inoltre la possibilità, per alcuni, di chiedere la sospensione temporanea del provvedimento di esecuzione degli sfratti

CARRARA – Approvato all’unanimità dai Comuni presenti all’ultima seduta del Lode di Massa-Carrara (Livello Ottimale di Esercizio ovvero Conferenza dei Sindaci di tutti i Comuni della Provincia) il nuovo Regolamento per l’individuazione delle modalità di assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e di mobilità. Il Regolamento, redatto e proposto dal Comune di Carrara su indicazione dell’assessore alle Politiche Abitative, Anna Lucia Galleni, presenta importanti innovazioni e maggiori tutele per i soggetti fragili.

«Questo strumento ci consente – fa sapere l’assessore Galleni – di introdurre novità rilevanti sia per quel che riguarda la condivisione delle scelte, attraverso l’istituzione della Commissione Casa, sia per quel che riguarda la tutela dei soggetti fragili, siano essi anziani, portatori di handicap o soggetti in condizioni socio-economiche difficili. E’ un Regolamento che permette, finalmente, ove sussistano delle condizioni gravi ed accertate degli enti competenti, di dare voce e dignità anche a questi vissuti».

Sul fronte delle tutele per i più fragili, viene introdotta la possibilità di assegnare in via eccezionale alloggi in deroga agli standard abitativi anche quando si è in presenza di un nucleo familiare al cui interno vi siano soggetti con handicap permanente che rende necessario un intervento assistenziale continuativo e che necessitino di spazi idonei per la propria autonomia e armonica convivenza in seno al nucleo familiare. E’ prevista inoltre la possibilità, per una casistica ben delineata e articolata di soggetti in fragilità, di chiedere la sospensione temporanea del provvedimento di esecuzione degli sfratti. Il beneficio, ovviamente, può essere concesso previa valutazione della situazione economico patrimoniale nonché familiare (assenza o meno di rete familiare adeguata) del nucleo stesso.

Il Regolamento inoltre recepisce anche altre disposizioni della Legge RT 2/2019: tra le principali novità, l’istituzione della Commissione Casa che andrà a rivestire un importante ruolo nell’ambito della gestione degli alloggi di ERP. Inoltre, ai fini della previsione dei bisogni, ogni anno ERP comunicherà l’elenco delle abitazioni che ha in programma di consegnare ad ogni singolo Comune, previa predisposizione di una scheda informativa per ogni alloggio.