Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vaccino anti-covid: l’hai già ricevuto? Non ti vaccinerai? Dicci la tua sondaggio

Recentemente il giornalista Michele Santoro ha evidenziato il problema dell'assenza di un dibattito sui media. E, nei giorni scorsi, tutti i dubbi sono stati esposti in un evento pubblico a Marina di Carrara. E tu cosa ne pensi? Rispondi al sondaggio della Voce Apuana

MASSA-CARRARA – La triste vicenda della morte della 18enne di Sestri Levante per una trombosi causata, forse, dal vaccino anti coronavirus Sars-Cov-2 di Astrazeneca, ha riacceso il dibattito sull’opportunità di vaccinare i giovani che rappresentano quella parte di popolazione che ha il minimo rischio di contrarre una forma grave di Covid-19. La stragrande maggioranza (per non dire la quasi totalità) di giornalisti, politici, medici e ricercatori che parlano dai grandi (e piccoli) media è favorevole alla vaccinazione anti-covid per i benefici immediati che porta: drastica riduzione delle forme gravi di malattia con conseguente calo di ricoveri e morti. L’obiettivo del governo, dichiarato pochi giorni fa dal generale Figliuolo, è vaccinare entro settembre l’80% della popolazione adulta e favorire la cosiddetta immunità di gregge. A oggi in provincia di Massa-Carrara sono stati vaccinate (almeno con una dose) quasi 90mila persone.

Dall’altro lato, nel dibattito mediatico sono poche (per non dire assenti) le voci contrarie o che sollevano dubbi sui vari sieri anti-covid. Recentemente il giornalista Michele Santoro (favorevole al vaccino, ndr) ha evidenziato il problema. Secondo l’ex conduttore di talk show e trasmissioni d’inchiesta, durante la pandemia le tv e i tg non danno spazio alle opinioni critiche che corrispondono «a un 30-35% della popolazione». Nei giorni scorsi è andato in scena a Marina di Carrara: in largo Marinai d’Italia il “No Paura Day”, organizzato dall’associazione “Tutela Costituzionale”.

L’evento, che ha attirato un centinaio di persone, è uno dei tanti che si stanno svolgendo da mesi in Italia per portare al pubblico un punto di vista certamente diverso ed eretico sulla narrazione legata a virus, misure restrittive e vaccini. «Non chiamateci “negazionisti”, non chiamateci “no vax”, non chiamateci “no mask”, rifiutiamo ogni etichetta. Siamo qui per sollevare dubbi» ha evidenziato nel corso dell’evento Paolo Sensini, storico e analista geopolitico. Al microfono hanno preso la parola e si sono succeduti Ornella Mariani (scrittrice), gli avvocati Fabio Carbonelli e Alessandro Fusillo, Stefano Scoglio (ricercatore scientifico) e due carraresi: il notaio Alessandro Matteucci e il medico Elvino Vatteroni. Il primo ha sollevato dubbi sui vaccini a Rna come Pfizer e Moderna e sul fatto che non conosciamo gli effetti collaterali a lungo termine di questi sieri. Il secondo ha messo in evidenza l’assenza da parte delle istituzioni di un protocollo per curare la malattia e che, aggredendola immediatamente (e rigettando la “vigile attesa”), attraverso farmaci a basso costo – e già disponibili – è possibile combatterla efficacemente.

A questo punto vogliamo aprire il dibattito e chiedere ai nostri lettori cosa ne pensano dei vaccini anti-covid. Vi siete già vaccinati? Vi vaccinerete? Non vi vaccinerete? Rispondete qui sotto e inviateci le vostre motivazioni a redazione@voceapuana.com o commentate sulla nostra pagina Fb.

Sondaggio

VACCINO ANTI-COVID, COSA NE PENSI?

  • Mi sono già vaccinato (e lo rifarei) (60%)
  • Mi vaccinerò appena avrò la possibilità (11%)
  • Mi vaccinerò ma preferisco evitare il siero Astrazeneca (9%)
  • Non mi vaccinerò, troppe incognite sugli effetti collaterali (8%)
  • Mi sono già vaccinato (ma non lo rifarei) (4%)
  • Non ho ancora deciso se vaccinarmi (4%)
  • Non mi vaccinerò, non sono un soggetto a rischio (2%)
  • Non mi vaccinerò, sono contrario ai vaccini in generale (2%)
  • Mi vaccinerò ma preferisco evitare i sieri a Rna (Pfizer e Moderna) (0%)
Loading ... Loading ...