Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Bar e ristoranti, torna il consumo al chiuso. Ecco tutte le regole su pranzi, cene e coprifuoco

Confcommercio fa chiarezza: niente più coprifuoco dal 21 giugno in poi, a meno che la Toscana non entri in zona bianca prima di questo termine temporale

MASSA-CARRARA – A partire da oggi, martedì, è possibile ritornare a consumare all’interno di bar, pasticcerie, ristoranti e simili e non solamente ai tavoli all’ aperto. E Confcommercio, nell’esprimere tutta la propria soddisfazione per un provvedimento che finalmente consentirà a tutti di poter riprendere a lavorare, coglie l’occasione anche per ricordare le regole in vigore al momento.

Sarà possibile pranzare e cenare anche all’ interno dei locali, dato che è stato cancellato il limite delle 18. Nelle zone gialle come la Toscana, rimane però l’obbligo di legge delle 4 persone al massimo per tavolo, a meno che queste non siano conviventi. L’asporto rimane consentito nel rispetto degli orari di spostamento sul territorio delle persone, fissato con il coprifuoco alle 23. Il delivery è sempre consentito senza limiti di orario, ma nel rispetto delle normative igienico-sanitarie per il trasporto alimentare.

Il coprifuoco è fissato alle 23 fino al 6 giugno; alle 24 dal 7 al 20 giugno, estremi compresi; abolito dal 21 giugno in poi (a meno che la Toscana non entri in zona bianca prima di questo termine temporale, che in quel caso verrebbe anticipato nella nostra regione).

Inoltre, saranno possibili nuovamente i ricevimenti a seguito delle cerimonie come i matrimoni. Riguardo al green pass vaccinale, Confcommercio sta attendendo chiarimenti da parte delle istituzioni sia a livello nazionale che regionale, visto che – affermano dall’associazione – al momento continua a regnare incertezza su tempistiche e modalità di entrata in vigore.