Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Oggi è la Giornata mondiale senza il tabacco: l’aiuto del Centro antifumo di Carrara

Ecco tutti gli importanti benefici dopo aver smesso di fumare

CARRARA – Oggi, lunedì 31 maggio si celebra la giornata mondiale senza il tabacco, indetta per la prima volta nel 1988  dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. In occasione di questa ricorrenza il Centro Antifumo con sede a Carrara,  in via Carriona 245, mette a disposizione medici e psicologi per un piano di intervento personalizzato al raggiungimento e mantenimento dell’astensione dal tabacco. Utilizzando la terapia a orientamento cognitivo-comportamentale individuale o di gruppo si inizia a “scalare” gradualmente le sigarette, si valuta un eventuale associazione di terapia farmacologica, si sperimentano  24 ore di astensione dal fumo e si individuano e rinforzano le strategie necessarie al mantenimento dell’astensione.

Nel mondo a causa del tabacco ogni anno muoiono circa 8 milioni di persone, e di questi quasi 900.000 a causa del fumo passivo. In Italia  si stima che le morti attribuibili al fumo di tabacco siano oltre i 93.000 l’anno, concentrate nella fascia d’età compresa tra i 35 e i 65 anni. Sempre in Italia le ricerche evidenziano che già a 14 anni si inizia a fumare e che i fumatori tra la popolazione italiana dai 14 anni in su siano circa 10 milioni (fonte: Report 2020 sulla prevenzione e controllo del tabagismo – Ministero della Salute).

L’Azienda Usl Toscana nord ovest fa sapere che il Centro antifumo aziendale è a disposizione per coloro che necessitano di informazioni o desiderino iniziare un percorso per la disassuefazione da tabacco. «Smettendo di fumare fin da subito si possono ottenere importanti benefici. Entro 20 minuti, infatti, la frequenza cardiaca e la pressione del sangue si riducono. Inoltre: entro 12 ore il livello di monossido di carbonio nel sangue diminuisce e torna a livelli normali; entro 2-12 settimane la circolazione del sangue migliora così come le funzioni polmonari; entro 1-9 mesi diminuiscono la tosse e il respiro corto; entro un anno il rischio di infarto diventa la metà di quello di un fumatore; entro 5-15 anni il rischio di ictus diventa uguale a quello di un non fumatore; entro 10 anni il rischio di tumore ai polmoni diminuisce fino alla metà e si riduce anche il rischio di tumori alla bocca, alla gola, all’esofago, alla vescica, alla cervice uterina e al pancreas;  entro 15 anni il rischio di infarto diventa uguale a quello di un non fumatore».

Questi i recapiti del Centro antifumo di Carrara: 0585/ 655198; 0585/655195. Contatti email:  francesca.balestracci@uslnordovest.toscana.it; maurizio.varese@uslnordovest.toscana.it.