Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Evam pensa all’acquisizione di Acqua Azzurrina. Nardi (Pd): «Occasione da non lasciarci sfuggire»

La deputata: «Da una parte si rafforzerebbe l'azienda pubblica di Massa e dall'altra si metterebbe in salvo un'azienda e un marchio fra i più nobili e storici delle acque apuane»

MASSA – Evam pensa all’acquisizione di Acqua Azzurrina. Lo stabilimento di Careggine, in provincia di Lucca è all’asta insieme ai suoi macchinari e al marchio, ed Evam è pronta a rilevare tutto il complesso. “Mi pare un’ottima idea – ha commentato la deputata Pd di Massa Carrara e presidente della Commissione Attività Produttive della camera Martina Nardi -. Da una parte si rafforzerebbe l’azienda pubblica di Massa e dall’altra si metterebbe in salvo un’azienda e un marchio fra i più nobili e storici delle acque apuane con l’obiettivo di una nuova valorizzazione”.

“Mi auguro che l’Amministrazione Comunale che detiene il 98% di Evam – ha aggiunto Nardi – segua le indicazioni suggerite dal Presidente Lorenzo Porzano, perché è indubbio che potenzialmente si potrebbe trattare non solo di un buon affare per l’azienda del Comune di Massa, ma anche della realizzazione della missione per cui nacque Evam, e cioè la valorizzazione delle acque che sgorgano dalle Alpi Apuane. Naturalmente ci sarà da valutare attentamente le potenziali economie di scala e quindi sarà indispensabile definire un quadro economico sostenibile per Evam, ma al netto di queste necessarie analisi, potrebbe essere davvero un’occasione da non lasciarci sfuggire”.