LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Un patrimonio da 420 milioni di euro: il Comune di Massa fa l’inventario dei beni immobili foto

Il sindaco Persiani: «Ulteriore passo in avanti per migliorare l’efficienza della macchina amministrativa e per intraprendere azioni che possano tutelare questi beni»

MASSA – Ammonta a 420 milioni di euro il patrimonio immobiliare del Comune di Massa. L’amministrazione comunale ha provveduto a realizzare l’inventario dei beni immobili di proprietà suddivisi tra beni indisponibili (196 milioni di euro), beni demaniali (146 milioni di euro) e beni disponibili (77 milioni di euro). “È stato eseguito un lavoro importante mettendo a regime tutta una serie di elementi che ci consentiranno di valorizzare ed implementare un patrimonio molto consistente. Avere aggiornati i beni che possediamo è sicuramente un ulteriore passo in avanti per migliorare l’efficienza della macchina amministrativa e per intraprendere azioni che possano in qualche modo tutelare questi beni. Penso, ad esempio, ad un interessamento dei cittadini per le aree boschive o i terreni ad uso agricolo” commenta il sindaco Francesco Persiani.

L’inventario dei beni immobili è un miglioramento nella gestione del patrimonio perché il Comune di Massa non aveva mai avuto, fino ad oggi, un elenco inventariato di tutti i suoi beni suddivisi in varie categorie: terreni, oltre 700 strade, enti urbani, centinaia di fabbricati, spiagge libere, 104 parchi, 108 parcheggi, 50 boschi, piazze, cimiteri, 24 impianti sportivi.

L’assessore Pierlio Baratta con deleghe a bilancio e patrimonio spiega: “Questo ci è utile perché ci permette di capire quanto costa e quanto rende il patrimonio del Comune, permette di imputare a ciascun bene i costi di manutenzione oppure di effettuare iniziative come la geolocalizzazione di determinati siti da inserire in guide turistiche o far conoscere la posizione di alcuni luoghi alla cittadinanza. Non meno importante, con questo passaggio rispondiamo ad esigenze di legge e alle linee guida dell’Anac per cui il patrimonio dell’ente pubblico deve essere inventariato”.

Il sistema permetterà di aggiornare l’inventario costantemente anche con immagini, rilievi fotogrammetrici e dati formulati con l’utilizzo di nuove tecnologie. L’azienda che ha portato a compimento il lavoro, ha effettuato una valutazione estimativa dei beni del comune di Massa definendone il valore contabile. Avendo contezza dei vari costi, l’amministrazione potrà fare una serie di valutazioni fino ad oggi inattuabili.