Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Bar e ristoranti, procedura “agile” per l’installazione delle pedane. De Pasquale firma l’ordinanza

L’obiettivo è ancora quello di andare incontro ai commercianti, già duramente colpiti dai lockdown, permettendo loro di sfruttare al massimo gli spazi all’aperto così come prevede la norma anti-covid

CARRARA – Dopo la semplificazione delle procedure per la disposizione su suolo pubblico di ombrelloni, sedie e tavoli, il Comune di Carrara snellisce anche l’iter per  l’installazione delle pedane. L’obiettivo è ancora quello di andare incontro a bar e ristoranti, già duramente colpiti dai lockdown, permettendo loro di sfruttare al massimo gli spazi all’aperto così come prevede la norma anti-covid.

«In molti casi la pedana è uno strumento essenziale per poter fruire del suolo pubblico – ha spiegato il sindaco Francesco De Pasquale, dopo aver firmato l’apposita ordinanza -. Con la norma anti-covid, ristoranti e bar possono effetuare servizio al tavolo solo all’aperto. Quindi si tratta di una questione di sopravvivenza. Per questo abbiamo deciso di snellire il più possibile le procedure e andare incontro a questa categoria che ha già sofferto mesi e mesi di chiusure».

Nel dettaglio il proveddimento stabilisce che «l’installazione delle pedane sarà consentita unicamente in aree in cui siano presenti oggettive difficoltà di installazione degli arredi per la conformazione del terreno e la presenza di eventuali dislivelli tra il marciapiede e la sede stradale»: in questi casi «possono essere rilasciate, secondo la procedura emergenziale disciplinata dall’art. 181 del D.L. 34/2020  occupazioni di suolo pubblico oltre che  per  ombrelloni, sedie e tavoli, anche per pedane ed elementi di delimitazione» ma «non sarà consentita comunque l’installazione di pedane nelle piazze e nelle strade storiche».

La versione integrale dell’ordinanza numero 80 del 12 maggio 2021 è pubblicata sul sito del Comune di Carrara all’Albo Pretorio.