Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Un trio di eccellenza rappresenterà il patrimonio di Carrara agli Stati generali

CARRARA – Sono stati resi noti i nomi dei Delegati che rappresenteranno il patrimonio di Carrara agli Stati generali del patrimonio italiano.

Si tratta di Enrico Isoppi presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, di Corrado Lattanzi presidente dell’Istituto Valorizzazione Castelli e di Antonio Passa presidente dell’Accademia di Belle arti di Carrara.

Sono loro ad essere stati designati delegati agli stati generali del patrimonio italiano, l’assemblea permanente e plenaria costituita dai rappresentanti delle più autorevoli e importanti organizzazioni private e pubbliche che operano nel settore del patrimonio (150 seggi distribuiti in tutto il territorio nazionale).

La consulta avrà il compito di redigere il Piano Strategico del Patrimonio Italiano. L’insediamento degli stati generali avverrà il 20 maggio e i lavori, suddivisi in 11 commissioni di settore, dureranno dodici mesi.

La prima convocazione si sarebbe dovuta tenere nel “Parlamentino” del Cnel, il consiglio nazionale dell’economia e del lavoro a Villa Lubin, ma a causa della pandemia tutto si svolgerà sulla piattaforma telematica appositamente predisposta dall’organo costituzionale sotto il cui patrocinio è nata l’iniziativa.

Per coordinare le relazioni sul territorio è stata designata Emma Castè che è anche presidente di Assocastelli Carrara Massa. E’ grazie a lei se, dall’unico rappresentante iniziale destinato alla provincia di Massa Carrara, si è giunti agli
attuali tre rappresentanti.

Nel board degli Stati Generali, presieduto da Ivan Drogo Inglese, siedono ben cinque ex ministri della Repubblica (tra i quali il toscano Valdo Spini).

Il tema del primo anno di attività sarà “Il patrimonio come opportunità di lavoro e di occupazione”.