Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Un turismo a tutto tondo e 365 giorni l’anno: Massa, Carrara e Montignoso diventano «terra da scolpire»

Assegnato il ruolo del "Destination Manager" all'azienda SL&A, che si occuperà del marketing territoriale dei tre comuni di costa per presentarli agli occhi dei turisti come un'unica destinazione

MASSA – Promuovere Massa, Carrara e Montignoso come un unico territorio e sotto un unico brand: quello che porta il nome di “riviera apuana – terra da scolpire”.  Sarà questo il compito del “Destination Manager”, un’azienda che si occuperà del marketing territoriale dei tre comuni di costa per presentarli agli occhi dei turisti come un’unica destinazione, puntando a valorizzare le bellezze e i punti di forza dell’ambito apuano. L’azienda, la SL&A di Stefano Landi e Michela Valentini, è stata individuata tramite avviso pubblico e si è presentata questa mattina in una conferenza stampa alla presenza degli assessori dei comuni di Massa, Carrara e Montignoso Andrea Cella, Federica Forti ed Eleonora Petracci.

La figura del destination manager rientra nel programma di obiettivi dell’ambito turistico riviera apuana, nato nel 2019 in seguito ad una legge della Regione Toscana. Il concept di “terra scolpita” sarà declinato attraverso precise azioni, nel contesto della promozione di un’esperienza turistica rinnovata per accogliere in terra apuana non soltanto in estate, ma anche nella stagione autunnale e invernale. Un obiettivo, questo, ribadito dall’assessore del Comune di Massa con delega al turismo Andrea Cella: “L’intenzione è quella di attirare persone nel nostro territorio in quei momenti in cui fino ad oggi, purtroppo, l’ambito apuano si è rivelato carente. Non ci limiteremo quindi ad esaltare il solo turismo balneare ma promuoveremo tipi di esperienze completamente diversi ed altrettanto impattanti, come il trekking e le camminate. La soddisfazione è tanta perché si tratta di un tassello fondamentale per lo step di messa a sistema dell’esperienza turistica del territorio”.

L’appellativo di “terra scolpita” nasce dalla centralità che i tre comuni hanno voluto dare alla città di Carrara. “Del resto è la parte del nostro territorio conosciuta in tutto il mondo – sottolinea l’assessore al turismo del Comune di Montignoso Eleonora Petracci -: Carrara come città “di marmo”, più che del marmo: è lei la vera terra scolpita. Poi, però, c’è tutta una realtà che le ruota attorno. E’ un po’ come entrare in un negozio: c’è un’insegna che ti invita ad entrare. All’interno, poi, troviamo il resto del territorio, con tutte le sue peculiarità”.

La squadra adesso è al completo, con il consulente per la narrazione Emilio Casalini, Federico Faran del team di comunicazione F2 Promo e, naturalmente, i destination manager: Stefano Landi e Michela Valentini. “Nel giro di un mese sarà terminata la procedura per andare a definire il logo – ha ricordato l’assessore alla cultura del Comune di Carrara Federica Forti -. Siamo pronti dunque per iniziare concretamente la promozione di questo territorio. C’è tanta soddisfazione, perché stiamo mettendo le basi per sviluppare un turismo che sia lento, esperienziale, trasformativo e sostenibile”.