Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Pochi alunni, la scuola di Castagnetola rischia di chiudere: l’allarme delle mamme

«La prima classe non ci sarà e i 9 bambini iscritti saranno dislocati in altre scuole. Nessuno deve essere penalizzato»

Più informazioni su

MASSA – Quando manca una classe, quando chiude una realtà locale è sempre un segnale negativo, dannoso per la società, il quartiere. La scuola rappresenta un’importante istituzione ed è punto di riferimento per una comunità. “Scriviamo per chiedere un sostegno, un aiuto da parte della cittadinanza: iscrivete i vostri bambini alla classe prima della scuola primaria di Castagnetola – ancora un sos dalle mamme dei piccoli di Castagnetola (Massa, Massa-Carrara) -. Stando così la situazione, con numeri insufficienti, la prima classe non ci sarà e i 9 bambini iscritti saranno dislocati in altre scuole. Le mamme, se vorranno, potranno avvalersi del diritto di riferirsi alla scuola più vicina, che in questo caso sarebbe Ortola. Non per tutti, però, perché 6 rimarrebbero fuori e dovrebbero cercarsi un’altra scuola. Nessuno deve essere penalizzato”.

Le mamme dei piccoli di Castagnetola non si arrendono, soprattutto non si arrendono all’idea di perdere la scuola: “Il timore è che, una volta chiusa la prima classe, essendoci bisogno di spazi più ampi per la situazione pandemica in corso, difficilmente si penserà a riaprire la classe e l’aula sarà destinata ad accogliere altre attività. Se non riusciremo a salvarla per l’anno scolastico 2021/22 la scuola di Castagnetola andrà verso la chiusura. E noi genitori, noi residenti ci opponiamo a questo sistema. Ci siamo rivolte anche a Daniele Tarantino, sensibile a queste situazioni, nella speranza che qualcosa possa cambiare o, perlomeno, far sapere che ancora non ci siamo arresi, che stiamo lottando e stiamo cercando iscritti alla nostra scuola, che non deve chiudere”.

Tarantino, dell’associazione Insieme, ha accolto l’appello delle mamme di Castagnetola e invita la cittadinanza ad agire con senso di responsabilità e solidarietà in favore di quella scuola. “Invitiamo i genitori della città a iscrivere i loro figli a quella scuola almeno per raggiungere i numeri sufficienti ad allontanare il dramma della possibile chiusura. Si tratta di una scuola attiva, pulsante al centro del quartiere collinare. Una scuola solare, bella, accogliente, libera, dove l’ambiente assume una funzione fondamentale per l’apprendimento del bambino. La scuola è un faro acceso ed è bene alimentare la fiamma per assicurare ai bambini un futuro di educazione formativa, valorizzando il quartiere dove vivono. Invitiamo quindi la città ad essere più sensibile al tema e invitiamo le istituzioni a valutare attentamente il problema, nella speranza di poter trovare soluzioni alternative che possano ancora per una volta far suonare la prima campanella nella scuola di Castagnetola anche per i piccoli al loro primo appuntamento con l’anno scolastico”.

Più informazioni su