Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Imm, Martinelli: «La crisi non l’ha portata questa amministrazione». Vannucci: «In passato se l’era sempre cavata»

Il consigliere di Insieme per Carrara all'attacco in consiglio comunale: «E' negli ultimi anni che l'azienda ha perso la bussola»

CARRARA –  “Su Imm si sta facendo peggio di quanto si possa immaginare. Del nuovo amministratore, in comune non si è vista traccia. Non sappiamo cosa stia accadendo: leggiamo soltanto che si sta vendendo qualche pezzo per fare non si sa che cosa”. Ha sollevato la questione in consiglio comunale Andrea Vannucci (Insieme per Carrara), nel corso di un lungo intervento in cui, tra le altre cose, ha attaccato l’amministrazione De Pasquale sulla gestione delle aziende partecipate. Tutto è scaturito dalla relazione del vice sindaco Matteo Martinelli sul rendiconto 2020, dal quale, secondo il consigliere di opposizione, emergerebbe una “carenza di visione generale del sistema”. La situazione delle partecipate, sostiene il consigliere di opposizione, ne sarebbe un esempio: “Gaia è sparita dai radar. Le preoccupazioni per la casa di riposo crescono, e la Progetto Carrara, a quanto mi risulta, non sta facendo manutenzioni. Ci ritroveremo con il sistema della via dei marmi in condizioni pietose”.

E poi c’è Imm. Il punto più dolente. Il futuro del complesso fieristico è ancora avvolto da nubi fosche. I bilanci degli ultimi anni non sono stati resi noti, così come il piano di risanamento. E l’opposizione chiede di saperne di più. A Vannucci ha risposto il vice sindaco Martinelli: “Prima di parlare di Imm come un disastro di questa amministrazione, il consigliere dovrebbe giudicare che cosa si è lasciato in passato. La crisi non l’ha portata questa amministrazione comunale. Fino a qualche mese fa non avevamo nemmeno un posto nel collegio sindacale. Che non si vedono bilanci in utile, in Imm, è dal 2012. Qualcuno magari ha vissuto il periodo in cui i bilanci erano in utile o in pareggio, e poi li ha portati a perdite a sei zeri. Noi ci prendiamo le nostre responsabilità, ma non quelle degli altri”. Quindi l’immediata replica di Vannucci: “E’ negli ultimi anni che Imm ha perso la bussola. Prima era in difficoltà, ma in fondo se l’era sempre cavata. La verità è che questa amministrazione non ha fatto quello che doveva per controllare, nonostante fosse costantemente sollecitata da questo consiglio comunale. In passato si sapeva cosa doveva essere la marmo macchine: ovvero un punto di riferimento del nostro distretto lapideo. Oggi sono cambiate le cose. La vera domanda è: cosa vuol fare di Imm?”