Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ponte Albiano Magra, via alle trivellazioni in alveo per la posa del primo pilastro foto

Nel pomeriggio di ieri il sopralluogo tecnico organizzato dall’Anas alla presenza dei presidenti di Toscana e Liguria Giani e Toti; presente al cantiere delle rampe anche il viceministro delle Infrastrutture Morelli

ALBIANO MAGRA – Si è svolto nel pomeriggio di ieri il sopralluogo tecnico nei cantieri per la ricostruzione del ponte di Albiano Magra (Aulla, Massa-Carrara) e per la ricostruzione delle rampe di accesso alla A12, nell’ambito del Tavolo permanente per il monitoraggio del programma del Commissario Straordinario. Sono intervenuti, nell’ordine, il Sindaco Roberto Valettini, il presidente dell’Anas Claudio Andrea Gemme, la presidente della IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati Raffaella Paita, il commissario straordinario per la ricostruzione Fulvio Maria Soccodato, i presidenti della Regione Liguria, Giovanni Toti, e della Regione Toscana, Eugenio Giani (QUI i loro interventi).

Durante la visita, il commissario Soccodato ha illustrato la progressione dei lavori, confermando il cronoprogramma che prevede il completamento delle rampe sulla A12 al termine del mese di giugno 2021 e l’apertura del nuovo ponte ad Albiano Magra a marzo 2022. In particolare, si sono dettagliate le attività in corso già da alcuni giorni nell’alveo del fiume, tese alla realizzazione delle fondazioni delle pile; ognuna delle quali poggerà su 29 pali interrati in calcestruzzo armato, per un totale di 87 pali da 1 metro di diametro per oltre 30 metri di profondità. Le autorità hanno constatato con soddisfazione questo risultato, per dare risposte concrete alla cittadinanza di Albiano, così fortemente penalizzata in un momento storico di particolare criticità a causa dell’emergenza sanitaria.

Nelle parole del sindaco Roberto Valettini, che ha aperto i lavori, si tratta di “un giorno molto importante: i due presidenti di Regione, Toscana e Liguria, il presidente dell’Anas, il commissario Soccodato, il viceministro  delle Infrastrutture danno, con la loro presenza di oggi, il segno di un’attenzione forte a questo problema, così angosciantemente vissuto da tutta la popolazione, dai commercianti, dagli studenti, dagli imprenditori, dai lavoratori, oltreché dalle persone più fragili che per avere il 118 devono aspettare che i soccorritori arrivino da Aulla. Vedere che i lavori sono finalmente partiti ci riempie di soddisfazione: durante l’ultimo anno, i tanti appuntamenti burocratici ed amministrativi sono stati seguiti da questa Amministrazione con un’attenzione davvero senza riserve. Voglio ribadire che l’appuntamento di oggi, pur significativo, non può che collocarsi in un impegno costante affinché tutti gli step siano seguiti dalla autorità presenti, presidenti delle Regioni e parlamentari, che non possono certo esaurire con la loro presenza di oggi le risposte che a loro chiediamo costantemente”.

Il presidente Giani, sollecitato in questo senso, ha ribadito la massima attenzione anche per porre rimedio al problema dei trasporti, sollevato sempre dal sindaco Valettini che ha già ottenuto dalla Regione Toscana uno stanziamento di 120mila euro, con una parte del quale un nuovo servizio di collegamento diretto Albiano Magra – Aulla verrà reso attivo a partire da metà maggio.