Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Fondo PerseoSirio: occhio al meccanismo subdolo del silenzio-assenso»

MASSA-CARRARA – “Sistema sanitario ed enti locali hanno ricominciato ad assumere. Ottimo! Il nuovo personale assunto però affronta subito un’“insidia” nascosta nei contratti collettivi in fase di rinnovo. Pare infatti che nella
fase di trattativa in corso si stia pensando di inserire il “silenzio-assenso” per aderire al fondo PerseoSirio. Si tratta di un meccanismo subdolo e truffaldino perché se non lo rifiuti esplicitamente, i tuoi contributi verranno utilizzati nel fondo Perseo-Sirio per costruire una pensione complementare a quella pubblica. Pare che ciò varrà per le assunzioni successive al 1°gennaio 2019, che non sono poche”. Ad intervenire sulla questione è Serena Tusini di Cobas Scuola La Spezia e Massa-Carrara. “Il fondo Perseo-Sirio – spiega – non sembra stia andando bene: pochissime persone hanno aderito rispetto alle molte persone che lavorano nella funzione pubblica. Da lì, la necessità di introdurre il silenzio-assenso. Sarebbero previste alcune clausole di garanzia perché la scelta sia consapevole, ma è meglio essere
prudenti e non essere troppo ottimisti. Crediamo piuttosto nell’informazione e nella discussione critica al
termine della quale scegliere tra un sì o un no senza possibilità di equivoci e malintesi, senza un silenzio-assenso che conta sulla distrazione e poca informazione dei lavoratori”.

“Per questo – concludono da Cobas Scuola – invitiamo tutte le persone assunte dopo il 1°gennaio 2019 nel sistema sanitario e negli enti locali a informarsi ed informare, a condividere la discussione, senza abbassare la guardia”.