Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ampliamento Esselunga viale Roma, i tecnici rispondono alle domande in un incontro pubblico

Verrà trasmesso sulla piattaforma Cloud martedì prossimo, 27 aprile. I quesiti dovranno essere anticipati via mail entro le 12 di venerdì 23

MASSA – Si terrà il prossimo martedì, 27 aprile, un incontro pubblico in videoconferenza riguardo all’ampliamento dell’Esselunga di viale Roma. E in particolare, all’atto di governo del territorio denominato “Variante n.4 al Ru relativa alla scheda normativa ARU.5.21 – Esselunga di viale Roma e contestuale piano attuativo”. L’incontro, che sarà trasmesso dalla piattaforma Cloud all’indirizzo http://consigli.cloud/massa, è volto ad inquadrare la variante in adozione, a descriverne i principali contenuti e a spiegare i passaggi procedimentali e gli spazi partecipativi previsti dalla legge verso la sua definitiva approvazione, sarà introdotto dal sindaco Francesco Persiani, cui seguiranno le relazioni tecniche del dirigente comunale del settore Pianificazione territoriale Stefano Francesconi e del Responsabile del procedimento architetto Lorenzo Tonarelli. Concluse le relazioni, i tecnici risponderanno alle domande che verranno anticipate via mail entro le ore 12 di venerdì 23 aprile all’indirizzo: garante.informazione@comune.massa.ms.it.

Sul sito del Comune di Massa, nell’apposita sezione amministrazione trasparente e alla pagina del Garante, sono pubblicati tutti gli atti relativi al procedimento. Questi vengono ripercorsi dall’amministrazione comunale: “Nel dicembre scorso la giunta ha avviato l’iter per una variante al Regolamento Urbanistico e contestuale approvazione del Piano attuativo che consenta l’adeguamento del progetto di ampliamento del supermercato Esselunga di viale Roma presentato nel 2015 da Villata Spa l’immobiliare del gruppo Caprotti e allora sottoposto all’approvazione del RU. Condiviso gli obiettivi della variante, con deliberazione n. 294/2020, la giunta ha dato mandato agli uffici competenti di procedere alla verifica di assoggettabilità dell’atto alla Valutazione Ambientale Strategica ai sensi dell’art. 22, comma 3, della LRT n. 10/2010. Sono pertanto iniziate le consultazioni sul progetto di Variante con la richiesta dei pareri ai soggetti competenti in materia ambientale (tra questi Regione Toscana, Provincia di Massa-Carrara, Asl, Comuni, Autorità Idrica, ARPAT)”.

“Il vecchio progetto – ricordano da Palazzo Civico – prevedeva l’estensione dell’Esselunga di viale Roma grazie all’acquisto di un terreno di proprietà comunale adiacente al supermercato. L’operazione comprendeva opere in perequazione a carico della società: la realizzazione di due rotatorie lungo il viale Roma (all’intersezione con le vie Romana e Marchetti) del valore complessivo di 300mila euro, la destinazione pubblica dei parcheggi a raso del supermercato a servizio del parco di Villa Rinchiostra e il versamento a titolo perequativo di un contributo di 1 milione e 100mila euro da destinare alla riqualificazione della storica villa e del suo parco. Con il passare del tempo sono cambiati i piani di sviluppo della società e a dicembre 2020 Villalta ha presentato richiesta per un nuovo progetto che prevede la riduzione dell’ampliamento edilizio a suo tempo previsto con conseguente minor gettito a favore di palazzo civico. Il nuovo progetto riduce l’impatto ambientale sotto il profilo urbanistico e paesaggistico ma offre comunque garanzie per lo sviluppo, anche occupazionale, del punto vendita e per la riqualificazione dell’area interessata lungo viale Roma. I piani fuori terra previsti dal nuovo progetto si riducono a uno di massimo sette metri di altezza rispetto ai due piani di nove metri di altezza precedentemente previsti. L’ampliamento, inoltre, si svilupperà solo verso sud grazie all’acquisto del terreno adiacente all’immobile  allontanando così le nuove volumetrie dal parco della Rinchiostra”.

Dal Comune precisano inoltre che il procedimento di formazione della variante è stabilito all’art. 32 della legge regionale 65/2014. Prevede direttamente l’adozione, quindi un periodo di osservazioni poi la definitiva approvazione. Le forme e modalità di informazione e partecipazione dei cittadini previste dalla legge regionale per questo tipo di atti sono individuate dall’ente procedente (Comune n.d.r.) in ragione dell’entità e dei potenziali effetti delle previsioni oggetto di variante.

Inoltre, l’iter amministrativo per adottare questa variante è di fatto partito con la preliminare verifica di assoggettabilità a VAS di cui è stata data comunicazione attraverso il sito istituzionale, il portale della trasparenza, la pagina del Garante ed i canali social del Comune.
L’autorità competente, ai sensi della LR 10/2010, ha escluso dett variante dalla procedura di VAS (determinazione dirigenziale n. 701 del 26/3/2021).

I documenti riguardanti il procedimento sono disponibili per la consultazione sul portale dell’Amministrazione trasparente sottosezione “Pianificazione e governo del territorio”:Variante RU n.4- Verifica assoggettabilità VAS – Esselunga Viale Roma“.

I soggetti interessati potranno rivolgersi alla Garante in ogni fase del procedimento per chiarimenti e informazioni scrivendo una mail all’indirizzo:garante.informazione@comune.massa.ms;