Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Vaccini, il punto della situazione nei tre comuni di costa: Massa guida la ‘classifica’

Si è svolto ieri il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica per l'emergenza coronavirus. Con l’arrivo di nuove dosi di Pfizer nel fine settimana verranno vaccinate oltre 600 persone estremamente fragili

MASSA – Si è svolto ieri il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per l’emergenza coronavirus durante il quale oltre all’analisi dei dati è stato fatto un punto sulle vaccinazioni confermando le problematiche nella reperibilità dei vaccini. Lo ha fatto sapere il sindaco di Massa, Francesco Persiani. «L’azienda sanitaria – ha detto il primo cittadino – ci ha confermato che la curva epidemiologica del contagio sta scendendo e, seppure con qualche pressione nei giorni scorsi, la situazione all’ospedale delle Apuane resta stabile con 56 ricoveri. Inoltre, sono iniziate le prime cure con gli anticorpi monoclonali a persone con sintomi non gravi, ma con alti fattori di rischio».

«Per quanto riguarda le vaccinazioni – ha evidenziato Persiani – è importante il dato relativo agli over 80: a Massa ha ricevuto il vaccino il 73% della categoria over 80 (Carrara 57%, Montignoso 54,4%). Entro il 25 aprile sarà vaccinata la restante percentuale, circa 700 anziani, e l’azienda sanitaria sta completando le somministrazioni a domicilio. Complessivamente, a Massa è stato vaccinato il 18,7% della popolazione, a Carrara il 17,4% e a Montignoso 16,1%».

«Con l’arrivo di nuove dosi di Pfizer – ha annunciato il sindaco – nella zona delle Apuane nel fine settimana verranno vaccinate oltre 600 persone estremamente fragili: in questi giorni riceveranno un sms della Regione con le indicazioni. Mentre da ieri alle 14 possono nuovamente prenotarsi le persone nate dal 1941 al 1951 per le quali è prevista la somministrazione di AstraZeneca (qui la notizia). A Massa dall’inizio della pandemia ad oggi, sulla base dei dati Sispc (Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva) si sono registrati: 7266 persone entrate in contatto con il virus, 4922 i casi accertati, 4175 guariti, 205 persone decedute. Attualmente abbiamo 423 cittadini in isolamento».