Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Giornata per la salute della donna, a Massa-Carrara incontri con la diabetologa

MASSA-CARRARA – In occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna, che si  celebra il 22 aprile, Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla  salute della donna e di genere, organizza la sesta edizione dell'(H)Open  Week dal 19 al 25 aprile. Negli ospedali del network Bollini Rosa, che  attualmente conta 335 strutture, Onda dedica una settimana alla salute  della donna con l’obiettivo di promuovere l’informazione e i servizi per la prevenzione e la cura delle principali patologie femminili.

Al centro polispecialistico “Achille Sicari” a Carrara sono in programma  due incontri, uno martedì 20 aprile dalle ore 14 alle 16 sul diabete  gestazionale e uno giovedì 22 aprile sempre dalle ore 14  alle 16  sull’educazione alimentare.

La prenotazione telefonica può essere fatta ogni giorno dopo le ore 11 al numero telefonico 0585-657485. «Si tratta di incontri importanti – sottolinea la responsabile della diabetologia dell’ambito di Massa-Carrara Giovanna Gregori – perché permettono di estendere la conoscenza della patologia e di promuovere l’utilità dell’educazione alimentare che è alla base della prevenzione della salute».

La dieta è infatti essenziale per vari motivi e in certe situazioni deve essere definita tenendo conto delle caratteristiche specifiche di ogni persona. Deve essere insomma personalizzata e periodicamente rivista e adeguata, anche alla luce dei risultati ottenuti.

Attraverso i circa 180 ospedali premiati con i Bollini Rosa, che hanno aderito all’iniziativa, in tutta Italia nel periodo dal 19 al 25 aprile vengono offerti gratuitamente diversi servizi come quelli garantiti il 20 e il 22 a Carrara nell’ambito di diverse aree specialistiche: cardiologia, dermatologia, diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia e malattie del metabolismo, geriatria, ginecologia e ostetricia, medicina della riproduzione, neonatologia e patologia neonatale, neurologia, oncologia ginecologica, oncologia medica, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, urologia e violenza sulla donna.

«Si rinnova per la sesta volta l’iniziativa dedicata alla salute delle donne negli ospedali italiani, ancora più preziosa in questo momento di emergenza sanitaria che in verità si prolunga da un anno –  commenta Francesca Merzagora, Presidente di Fondazione Onda -. La prevenzione resta un tema centrale: eppure secondo il terzo rapporto di Salutequità è in aumento la rinuncia alle cure dei pazienti non-covid-19. E sono soprattutto le donne a rinunciare alle cure, in tal modo evidenziando quanto questa pandemia le abbia colpite sul piano fisico, psichico, professionale e sociale. Le malattie oncologiche, croniche, i servizi dedicati alla gravidanza, sono alcuni esempi di patologie ‘dimenticate’: ci auguriamo che questa settimana alla quale hanno aderito circa 180 Ospedali con i Bollini Rosa possa offrire la possibilità a tante pazienti di tornare ad occuparsi della loro salute».

A partire dallo scorso  6 aprile 2021 sono consultabili sul sito MailScanner ha rilevato un possibile tentativo di frode proveniente da “www.uslnordovest.toscana.it” www.bollinirosa.it tutti i servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione. Sarà possibile selezionare la Regione e la Provincia di interesse per visualizzare l’elenco degli ospedali che hanno aderito e consultare il tipo di servizio offerto.

L’iniziativa gode del patrocinio di 22 Società Scientifiche* ed è resa possibile anche grazie al contributo incondizionato di Cristalfarma, Daiichi-Sankyo, Exact Sciences e Prodeco Pharma. Per maggiori informazioni, visitare il sito MailScanner ha rilevato un possibile tentativo di frode proveniente da “www.uslnordovest.toscana.it” www.bollinirosa.it