Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Un hub vaccinale per l’Alta Lunigiana: si muove anche il Ministero della Sanità

La richiesta è stata inoltrata, dal Comune di Pontremoli, anche alla Regione Toscana ed all’Azienda Asl Nord Ovest

PONTREMOLI – Il Comune di Pontremoli chiede l’allestimento di un hub vaccinale per la somministrazione di vaccini anti covid per l’Alta Lunigiana. La richiesta è stata inoltrata, oltre che alla Regione Toscana ed all’Azienda Asl Nord Ovest, anche al Ministero della Sanità. Il sottosegretario Sileri ha prontamente contattato l’amministrazione nei giorni scorsi rendendosi disponibile a verificare la possibilità di allestirlo, nell’ottica di dare sempre maggiore impulso alla campagna vaccinale che sta entrando nel vivo con l’arrivo di più vaccini.

Il Comune di Pontremoli già da tempo ha evidenziato come risulti essenziale attrezzare al meglio l’Alta Lunigiana in tale direzione. L’attuale organizzazione (ultraottantenni presso i Medici di Famiglia e persone fragili presso l’Ospedale) non è infatti in grado di far fronte alle necessità complessive degli abitanti dei comuni coinvolti, né è pensabile che si possa continuare, soprattutto in prospettiva, a far confluire sempre più gente, anche di una certa età, nella struttura già attiva su Aulla, vista la consistenza numerica delle fasce di popolazione che dovranno vaccinarsi, ciò anche per limitare al massimo i rischi, i disagi ed i costi connessi al forzoso spostamento dei cittadini.

“L’Amministrazione comunale – dichiarano da Palazzo Civico – nel confermare la propria disponibilità a mettere a disposizione luoghi idonei ed ogni altro supporto necessario, è fiduciosa che nell’interesse di tutti, il Ministero, la Regione e l’Asl, operino in tale direzione al più presto.