Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tutto pronto per la “Due giorni del mare 2021”: 450 persone in arrivo a Massa

Nel weekend si svolgerà al settima edizione della gara di ciclismo paraolimpico da piazza Battisti fino al confine con Montignoso

MASSA – Non ci sarà il pubblico, quest’anno, ad assistere alla “Due giorni del mare 2021-Trofeo Fonteviva”, la gara di ciclismo paraolimpico che si svolge ad aprile di ogni anno a Marina di Massa, da piazza Battisti fino al confine con Montignoso. Non ci saranno neanche gli atleti internazionali, perché i rigidi protocolli covid non lo permettono. Quello che rimane degli anni passati è però la tenacia degli organizzatori, Samanta Cavaldonati e Nico Fioravanti dell’associazione sportiva dilettantistica A.s.d Ciclo Abilia, e del Comune di Massa che, non rinunciando a uno degli eventi sportivi di punta della città, hanno voluto mandare un importante segnale di resilienza. Specialmente in due settori, sport e turismo, duramente colpiti dalla pandemia. Un’intenzione, quella di procedere nonostante le difficoltà, sottolineata più volte nel corso della conferenza stampa voluta dal Comune di Massa per presentare l’evento, in programma per domenica 11 con partenza alle 9. “Causa covid abbiamo dovuto ridimensionare la manifestazione riducendola a una dimensione nazionale, ma si tratterà comunque di un’ottima opportunità per dare risalto alla nostra zona, anche a livello mediatico, in tutta Italia – ha spiegato l’assessore alle attività produttive Paolo Balloni -. Il circuito di Marina di Massa è riconosciuto a livello internazionale come ideale per la sua conformazione, posizione, ed anche per le caratteristiche climatiche della città”.

Come evento collaterale ci sarà quest’anno il lancio di una bandiera di 1600 metri quadrati, la più grande al mondo, da un elicottero che atterrerà in piazza Battisti. “Un evento – ha specificato Balloni – che dà risalto all’aspetto nazionale, e che permette a più persone, nel rispetto delle norme covid, di prendere visione di questa manifestazione”.

Quest’anno le iscrizioni sono circa 230. “Un numero importante – ha affermato soddisfatta Samanta Cavaldonati di Asd Ciclo Abilia -, soprattutto se si considerano le difficoltà legate al periodo. L’ultimo anno è stato complicato e fino all’ultimo momento era tutto in sospeso. Alla fine, non potendo accogliere atleti stranieri per il protocollo covid, abbiamo deciso di optare per un campionato italiano, e sarà l’unica gara prima di Tokyo. Gli iscritti sono moltissimi: è la prova di quanto piaccia, a livello nazionale, il circuito di Massa e la nostra manifestazione. Da domani arriveranno a Massa 400-450 persone: ci aspettiamo un grande riscontro dal punto di vista turistico e ricettivo”. E ci sarà anche la nazionale italiana di ciclismo paraolimpico, con il suo Ct.

Main partner dell’evento, da tre anni a questa parte, è Evam-Fonteviva. “Non potevamo non essere accanto agli organizzatori – ha dichiarato il presidente del Cda Lorenzo Porzano -, del resto Fonteviva è l’acqua dello sportivo, quella dalle proprietà più adatte alla vita degli atleti. Siamo contenti che il Comune di Massa e gli organizzatori abbiano proseguito con questa manifestazione, è la dimostrazione che chi ama il territorio non si fa sopraffare dalla burocrazia e dai limiti”.

Un augurio speciale, poi, il sindaco Francesco Persiani lo ha rivolto ad Alex Zanardi. “Speriamo di poterlo vedere di nuovo protagonista nelle nostre strade. A lui va il nostro saluto e un grosso in bocca al lupo”.

Sabato sarà il giorno delle visite e delle questioni burocratiche. Domenica, invece, alle 9, si partirà con la gara, che terminerà con la premiazione delle 17.30. L’intera manifestazione sarà trasmessa anche su Rai Sport.