Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Un centro vaccinale a Pontremoli per l’Alta Lunigiana». I consiglieri scrivono alla Regione

La lettera dei capigruppo in consiglio comunale di Pontremoli Jacopo Ferri, Francesco Mazzoni e Umberto Battaglia all'assessore regionale alla sanità Simone Bezzini, alla direttrice dell'Asl Maria Letizia Casani e al consigliere di Giani sui vaccini Angelo Zubbani

LUNIGIANA – I capigruppo in consiglio comunale di Pontremoli Jacopo Ferri, Francesco Mazzoni e Umberto Battaglia chiedono un centro vaccinale nel territorio comunale per l’Alta Lunigiana. Lo fanno attraverso una lettera indirizzata all’assessore regionale alla salute Simone Bezzini, alla direttrice dell’Asl nord ovest Maria Letizia Casani e al consigliere del Presidente della Regione per i vaccini anti Covid-19 Angelo Zubbani: “Il superamento delle difficoltà incontrate sin d’ora nella gestione dell’organizzazione della campagna vaccinale porterà, speriamo a breve, anche la nostra Regione ad avere più dosi vaccinali, maggiore fluidità/chiarezza sulle procedure e, soprattutto, un cambio di passo nella velocità con la quale somministrarle. Il coinvolgimento delle farmacie ed ogni altra forma di distribuzione sul territorio di aree e personale destinati e/o abilitati alla vaccinazione sono senz’altro strategici. In quest’ottica ci preme ricordare che Pontremoli già da tempo ha evidenziato come risulti essenziale che l’Azienda Toscana Nord Ovest attrezzi meglio l’Alta Lunigiana in tal senso, evitando che il servizio incontri le problematiche emerse per l’effettuazione dei tamponi e destinate ad incrementarsi, ove non si intervenisse velocemente, vista la consistenza numerica delle fasce di popolazione che dovranno a breve vaccinarsi”.

“Torniamo pertanto a chiedere che la Regione e l’Azienda non temporeggino ed allestiscano subito un centro di vaccinazione a Pontremoli – concludono i tre consiglieri – che, unitamente ad i punti già in attività ed in ausilio ai comuni limitrofi, possa contribuire ad accelerare la campagna vaccinale che di qui a breve sarà ancora più impegnativa, così rispondendo ad un’esigenza sanitaria emergenziale limitando al massimo i rischi, i disagi ed i costi connessi al forzoso spostamento dei cittadini. Il Comune di Pontremoli è pronto a mettere a disposizione luoghi idonei ed ogni supporto necessario. Non agire in questa direzione sarebbe un grave errore che ci auguriamo possa essere evitato.  In attesa di cortese riscontro, porgiamo distinti saluti”.