Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Cgil: «Solidarietà all’addetta alla comunicazione social del Comune di Carrara»

MASSA-CARRARA – La Cgil Massa-Carrara condanna e respinge l’attacco di Fratelli D’Italia nei confronti dell’addetta alla comunicazione social del Comune di Carrara. “Vogliamo ricordare a coloro che non rispettano le libertà personali d’opinione e politiche – scrive in una nota il segretario provinciale Paolo Gozzani – che la Cgil, attraverso il suo padre fondatore Giuseppe Di Vittorio, già nel 1952 durante il congresso di Napoli annuncia la necessità per l’Italia di dotarsi di uno Statuto dei Lavoratori capace di rendere esigibili i diritti sanciti dalla Costituzione: “I lavoratori sono uomini e liberi cittadini della Repubblica italiana anche nelle fabbriche, anche quando lavorano. Nell’interesse nostro, nell’interesse vostro dei padroni, nell’interesse della patria, rinunciate all’idea di rendere schiavi i lavoratori italiani, di ripristinare il fascismo nelle fabbriche. Facciamo lo Statuto dei diritti dei lavoratori all’interno dell’azienda”. Un’idea nata in un contesto particolare, in cui i “padroni” si sentono proprietari dei lavoratori”.

“Vogliamo ricordare – prosegue Gozzani – prosa questa forza politica che ha poca sensibilità verso le liberta altrui e i diritti di cittadinanza, che i diritti politici sono quei diritti che uno Stato riconosce ai propri cittadini perché essi possano partecipare attivamente alla vita politica e alla formazione delle decisioni pubbliche di ogni giorno. Esprimiamo tutta la solidarietà umana, personale e di lavoratrice alla giornalista Camilla Palagi e ci stringiamo intorno alla lavoratrice ingiustamente attaccata e umiliata a fini propagandistici e ipocriti utilizzando la vigliacca retorica populista e reazionaria, incolpandola di fare politica mentre è pagata dai cittadini. Non ci faremo spaventare da coloro che vogliono imbavagliare i lavoratori”.