Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

«Mille vaccinazioni al giorno a Carrarafiere: la nostra città sarà un punto di riferimento per l’area vasta» foto

Soddisfatto il sindaco Francesco De Pasquale dopo l'accordo trovato con Regione Toscana, Asl e Imm per l'allestimento del centro vaccinale: «Avremo un ruolo strategico in una fase fondamentale per l’uscita da uno dei periodi più difficili della storia del nostro Paese»

CARRARA – Accordo fatto per l’allestimento del macro hub per le vaccinazioni a Carrarafiere-Imm: questa mattina il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco Francesco De Pasquale e il vicesindaco Matteo Martinelli, il direttore generale di Usl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani, il consulente per la campagna vaccinale della Regione Toscana Angelo Zubbani e l’amministratore unico di Carrarafiere Francesco Amedoro, hanno sciolto gli ultimi nodi amministrativi e burocratici per l’allestimento di un centro di somministrazione da oltre 1000 vaccini al giorno a Carrarafiere.

Nel corso dell’incontro è stato confermato all’unisono che il polo fieristico è una collocazione ottimale per il macro hub, trattandosi di una sede dotata di spazi idonei e accessibili, ampi parcheggi ed essendo facilmente raggiungibile sia in auto sia con i mezzi pubblici. Non solo. I padiglioni del polo fieristico ospitano già dallo scorso novembre la centrale di tracciamento dei contagi covid-19: l’integrazione di questa attività con l’hub vaccinale permetterà dunque all’azienda Usl Toscana nord ovest di razionalizzare i costi e gli spazi.

«Sono molto soddisfatto – ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale -. Con oggi si concretizza una collaborazione tra partner pubblici che permetterà di assicurare ai cittadini della provincia, e non solo, un servizio efficiente, sicuro e virtuoso in termini di gestione. Carrara, grazie al suo polo fieristico, di cui Comune e Regione detengono insieme il 77,2% delle quote, sarà un punto di riferimento di area vasta per la campagna vaccinale. Questo deve essere motivo di orgoglio perché la nostra città assume un ruolo strategico in una fase fondamentale per l’uscita da uno dei periodi più difficili della storia del nostro Paese».

«Avere a disposizione un centro vaccinale grande e facilmente raggiungibile mi rassicura perché entro breve partirà la vaccinazione su grandi numeri ed avremo bisogno di spazi adeguati per poter raggiungere il maggior numero possibile di cittadini in tutta sicurezza», ha dichiarato il direttore generale di Usl Toscana Nord Ovest Maria Letizia Casani.

La campagna di vaccinazione entrerà nella fase massiva a partire dal mese di aprile quando, grazie alla maggiore disponibilità di dosi, potranno essere effettuate oltre 1000 inoculazioni al giorno.