Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana

Cassonetti intelligenti, la commissione ambiente all’info-point di San Martino. «Sfatiamo alcuni miti»

Durante la visita i tecnici coinvolti nella distribuzione delle tessere hanno spiegato ai membri della commissione il funzionamento del nuovo sistema di conferimento dei rifiuti

CARRARA – Ieri mattina, 5 marzo, la commissione ambiente del Comune di Carrara, alla presenza dell’assessore all’ambiente Sarah Scaletti, ha effettuato un sopralluogo presso il centro informazioni di San Martino, dove è stato predisposto il punto di distribuzione delle tessere per l’uso dei “cassonetti intelligenti” ai cittadini di Carrara centro.
Durante la visita i tecnici coinvolti nella distribuzione delle tessere hanno spiegato ai membri della commissione il funzionamento del nuovo sistema di conferimento dei rifiuti, con dimostrazione operativa dell’uso della tessera per accedere ai nuovi bidoni di raccolta rifiuti che nei prossimi giorni saranno distribuiti sul territorio cittadino.

“Sono molto soddisfatto dell’andamento dei lavori e ho potuto toccare con mano la cordialità e preparazione del personale coinvolto nella distribuzione delle tessere e del materiale informativo al cittadino – ha affermato il presidente della commissione ambiente Giovanni Montesarchio – Voglio fin da subito sfatare alcuni miti inerenti questo nuovo sistema di raccolta rifiuti: con la tessera sarà possibile accedere a tutti i bidoni dislocati in città, non sono previsti orari per il conferimento e neppure limiti di conferimento”.

La commissione si è poi spostata nell’area che sarà allestita per la raccolta sfalci. In quella sede l’assessore ha aggiornato i commissari sulle evoluzioni delle modalità di raccolta in fase di studio, altri passi in avanti che permetteranno di individuare altre aree per avvicinare ancor più il servizio al cittadino.

“Continua quindi il lavoro di rimodulazione del servizio di raccolta differenziata – affermano dal Movimento 5 stelle – che porterà a raggiungere miglioramenti significativi nella quantità e qualità del rifiuto conferito, e ci avvicina sempre più all’obiettivo della tariffazione puntuale, risultato che vogliamo raggiungere ed al quale mira tutta l’azione che stiamo portando avanti e che ci vede impegnati su vari fronti”.