Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Cassonetti intelligenti nel centro di Carrara, da mercoledì la distribuzione delle “Eco card” foto

Ecco dove e come saranno consegnate le tessere e le istruzioni per poter utilizzare le nuove isole ecologiche

CARRARA – Al via domani, mercoledì 3 marzo, la distribuzione delle tessere per l’accesso ai cassonetti intelligenti in arrivo a Carrara centro. Con una lettera inviata a domicilio, gli utenti sono stati convocati presso l’Info Point di Carrara in viale Stazione, località San Martino, dove – muniti di documento – nel giorno e nell’orario indicato potranno ritirare la loro “eco card”. La distribuzione proseguirà fino al 16 marzo a cura dal personale di Nausicaa Spa che darà anche indicazioni e suggerimenti per una buona raccolta effettuata: uno è sicuramente quello di scaricare sul cellulare l’applicazione di Junker che permette di sapere, inquadrando il codice a barre di un prodotto, in quale frazione conferirlo; un ulteriore aiuto può arrivare dalla “Guida alla Raccolta differenziata” che trovi sul sito www.nausicaacarrara.it alla pagina dedicata all’Igiene urbana.

Il nuovo sistema prevede il conferimento in 5 frazioni: carta, plastica, vetro e lattine, secco e – per la prima volta in centro – organico. I nuovi cassonetti saranno posizionati più o meno dove quelli vecchi, con qualche piccola variazione, indicata nella mappa che verrà consegnata ai residenti insieme alla tessera. Chi possiede un giardino dovrà invece conferire sfalci e potature negli appositi contenitori che saranno installati a San Martino, nel parcheggio dell’ex tribunale. Tutti i cassonetti (sia quelli per carta, plastica, vetro e lattine, organico e secco sia quelli per sfalci e potature posizionati a San Martino) si apriranno soltanto utilizzano la tessera o tramite l’apposita app.

Con il nuovo sistema inoltre si potrà effettuare la pesatura delle frazioni che permetterà in futuro di introdurre la tariffazione puntuale, per cui ognuno paga per quello che conferisce: è quindi fondamentale differenziare bene e ridurre il più possibile la frazione secca. Non solo. Il nuovo sistema permette di individuare e quindi sanzionare chi conferisce i rifiuti in modo non conforme.

«Il cambiamento parte dalle vostre case, con la partecipazione attiva di ognuno di voi, nella consapevolezza che, solo con una presa di coscienza di tutta la comunità, possiamo dimostrare di essere capaci di raggiungere i risultati dei Comuni italiani più virtuosi» si legge nella lettera ai cittadini del centro firmata dal sindaco Francesco De Pasquale, dall’assessore all’Ambiente Sarah Scaletti e dal presidente di Nausicaa Spa Luca Cimino. «Siamo consapevoli che stiamo chiedendo un po’ di impegno, ma siamo altrettanto certi che dopo un primo breve periodo tutto diventerà parte delle nostre abitudini quotidiane, e tutto si farà più semplice e automatico; qualche piccola attenzione di oggi, sarà poi ampiamente compensata da una migliore qualità della vita e dell’ambiente in cui viviamo. Ciò che vi invitiamo a compiere è dunque una scelta di responsabilità, per vincere insieme una sfida di civiltà».