Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Nuovi marciapiedi ad Avenza, M5s: grazie per la donazione di Giannarelli

CARRARA – Il Comune di Carrara aveva recentemente emanato un bando per la donazione di materiale lapideo destinato alla realizzazione di marciapiedi specificatamente progettati per aiutare le persone non vedenti ed eliminare le barriere architettoniche della città. Una risposta a quel bando è arrivata da Giacomo Giannarelli, ex capogruppo regionale del Movimento 5 stelle, che tramite la donazione di una parte della sua restituzione inerente al Tfr ha permesso all’amministrazione comunale di acquistare mattonelle con sistema Loges, linguaggio riportato sulla pavimentazione attraverso leggeri dislivelli riconoscibili da parte delle persone non vedenti e che indicano, ad esempio, il percorso rettilineo, l’arresto per presenza pericolo, svolta etc.

«Giacomo Giannarelli, capogruppo uscente del Movimento 5 Stelle regionale, – spiega in una nota l’M5s di Carrara – ha sempre preso parte alle iniziative legate alle restituzioni e non si è smentito neppure questa volta. Parte della restituzione inerente il suo Tfr è stata infatti conferita al Comune di Carrara per 6.500€ che serviranno a rendere i nuovi marciapiedi di Avenza privi di barriere architettoniche per persone ipovedenti o cieche»

«Anche questo marciapiede potrà quindi essere inserito fra gli interventi di abbattimento di barriere architettoniche che si stanno portando avanti sul territorio e che dobbiamo ritenere utili a rendere la città più fruibile per tutti. – si legge nella nota – Siamo fieri che una parte tanto importante del progetto sarà realizzata grazie alla restituzione del nostro capogruppo uscente dalla regione Toscana Giacomo Giannarelli che ha sempre partecipato a tutte le azioni messe in atto con le restituzioni di parte dei compensi e dei Tfr degli eletti del Movimento 5 Stelle Toscana durante tutti gli anni del suo mandato, non mancando mai di preoccuparsi ed occuparsi anche del nostro territorio».