Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Erosione, Persiani: «Basta agli interventi “spot”. Ora serve un progetto per l’intero litorale»

Concluso il primo incontro Regione-Comuni-sindacati. Il 5 marzo convocato un tavolo specifico dedicato alla porzione di costa di Massa-Carrara e Lucca

MASSA – “Erosione, bene l’apertura di un tavolo di confronto, ma soprattutto aver avviato un iter per risolvere il fenomeno erosivo che sta martoriando la nostra costa senza tregua”. Il Sindaco di Massa Francesco Persiani torna sulla questione dopo l’incontro tenutosi il 19 febbraio in videoconferenza con la Regione Toscana, i comuni toscani di costa, i sindacati dei balneari, il consorzio Lamma e i funzionari deli vari Genio civile e Arpa competenti per zona. “Come amministrazione non abbiamo mai trascurato la problematica dell’erosione che vediamo sempre più aggravarsi ed ampliarsi, portandola all’attenzione di tutti gli organi preposti e chiedendo sempre a gran voce la realizzazione dei necessari interventi, compreso lo stanziamento di adeguate risorse economiche, da parte degli enti competenti”, precisa il primo cittadino, che poi continua: “Potrebbe sembrare banale ricordare che il nostro territorio – come del resto ogni realtà di costa – vive in larga misura di turismo balneare, ma credo invece non sia scontato rimarcarlo ancora una volta così come è bene avere ben presente quanto l’erosione porti danni ingenti all’intero comparto turistico, con conseguenti ripercussioni economiche ed occupazionali, oltreché a livello ambientale. Fattore, anche quest’ultimo, non marginale”.

“Alla Regione – spiega Persiani – abbiamo chiesto chiarimenti sull’attuale situazione ed un quadro generale sulle opere realizzate fino ad oggi e le reali intenzioni per addivenire a soluzioni in grado dare risposte a chi vive nel settore balneare, e di turismo in generale, auspicando un dialogo costruttivo e risolutivo”.

“La prossima occasione per iniziare ad entrare nel dettaglio – annuncia il sindaco – sarà il 5 marzo p.v., data di convocazione, tra i tre più ampi individuati (nord, centro e sud), del tavolo specifico dedicato alla porzione di costa di Massa Carrara e Lucca, il cui compito sarà quello di impostare interventi finalizzati a salvaguardare in primis la stagione estiva. In quest’ottica, e con l’avvicinarsi della bella stagione, sembra indispensabile un ulteriore intervento di ripascimento anche alla luce di quanto prospettatoci dalle categorie balneari con cui l’amministrazione comunale prosegue un dialogo aperto e costante per un percorso partecipato che porti all’attuazione di opere mirate. Ma seppure imprescindibili per consentire agli operatori del settore di affrontare i prossimi mesi estivi, è ormai chiaro che non siano più sufficienti interventi spot che, per quanto possano arginare il problema, non lo eliminano. Serve piuttosto un progetto omogeneo e complessivo che riguardi l’intero litorale ed un’attenzione puntuale e maggiore, a livello regionale. Questa è la vera sfida: individuare opere strutturali che combattano definitivamente il fenomeno, se vogliamo difendere la costa apuana conservando una delle peculiarità in grado di attrarre turismo locale ed estero. La lotta all’erosione deve essere un tema prioritario e condiviso da tutti, per questo l’impegno da parte nostra sarà totale”.