Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massa, accordo Coni-Comune: ecco “un nuovo Giocosport” per l’attività motoria dei giovanissimi foto

L'assessore Balloni: «Rispondiamo alle esigenze della scuola, ma soprattutto a quelle dei bambini e delle loro famiglie in un periodo in cui le associazioni sportive sono impossibilitate a restare aperte»

Più informazioni su

MASSA – Si rinnova anche per questo anno scolastico il progetto “Un nuovo giocosport” grazie al quale l’amministrazione comunale in sinergia con il Coni di Massa-Carrara garantisce l’attività motoria nelle scuole primarie e nelle scuole dell’infanzia. La proposta era già stata migliorata e potenziata nell’anno scolastico 2019-2020 quando si andò ad integrare con altre due progettualità: “Sport e scuola compagni di banco”, finanziato dalla Regione Toscana e riservato alle classi prime e seconde della primaria, e “Sport di classe” di Miur e Coni per gli alunni delle classi quarte e quinte. Essendo stato sospeso quest’ultimo, comune di Massa e Coni hanno collaborato per far sì che con “Giocosport” si potesse sopperire a questa mancanza e quindi assicurare il proseguo delle lezioni di motoria per i bambini delle primarie.

“Con la conferma del progetto, rispondiamo alle esigenze della scuola, ma soprattutto a quelle dei bambini e delle loro famiglie” spiega l’assessore con delega allo Sport, Paolo Balloni, “non dimentichiamo che in questo periodo di pandemia da covid-19, le associazioni sportive sono impossibilitate a restare aperte e molti ragazzi non svolgono alcuna attività. In questo contesto “Giocosport” assume maggiormente importanza se si considera che l’esercizio fisico, in età evolutiva, ha un ruolo prioritario per la salute del bambino oltre a promuovere coretti stili di vita. Inoltre, è un’opportunità per gli educatori sportivi o laureati in scienze motorie che, sulla base di una graduatoria pubblica, possono svolgere lezioni nelle scuole primarie”.

L’amministrazione comunale con lo stanziamento di 15mila euro dal proprio bilancio, coprirà il costo di circa mille ore nel periodo da marzo a giugno consentendo ai bambini di poter continuare a praticare movimento ludico-sportivo tanto importante a quell’età. Gli alunni possono vivere un percorso educativo capace di soddisfare le loro necessità e dando loro gli stimoli adeguati per quanto riguarda il linguaggio del corpo e la motricità. Il Comune ringrazia “il Coni Point Massa-Carrara con il suo delegato e tutto il personale per la proficua collaborazione”.

Più informazioni su