Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Disservizi telefonia in Lunigiana: Regione, Comuni e Provincia incontrano Tim

L'assessore Ciuoffo: «Questo è un punto di partenza, la prossima tappa sarà un incontro con Open Fiber»

LUNIGIANA – La Lunigiana, con i suoi problemi di connessione in rete fissa e mobile, è stata al centro di una videoconferenza convocata ieri, 5 febbraio, dall’assessore alle infrastrutture digitali Stefano Ciuoffo. Hanno partecipato rappresentanti delle amministrazioni comunali del territorio, della Provincia di Massa-Carrara, i vertici delle categorie economiche, il consigliere regionale Giacomo Bugliani e la dirigenza di Tim per il Centro Italia.

“Ringrazio Tim per essere stata presente con i rappresentanti di Liguria e Toscana per condividere le difficoltà di questa zona, che sconta disagi infrastrutturali, compreso anche quello telefonico e più in generale della connettività – ha affermato l’assessore Ciuoffo -. Davanti alla richiesta dei sindaci di potere avere un contatto diretto con l’azienda in caso di segnalazione, i rappresentanti di Tim hanno nuovamente messo a disposizione i riferimenti utili in caso di urgenze o necessità. La situazione non potrà risolversi in poche settimane perché si tratta di una rete che necessita di nuovi investimenti. Oggi ci troviamo a scontare gli errori degli anni ‘90, quando fu ritenuta non strategica la proprietà delle reti. Solo in anni recenti la nuova strategia per la banda ultralarga, Bul, ha marcato il cambio di prospettiva. Siamo convinti che la possibilità di comunicare e connettersi sia da considerare un diritto da garantire ad ogni cittadino e con questa convinzione orienteremo le nostre azioni e le nostre risorse quando disponibili. Questo è un punto di partenza, la prossima tappa sarà un incontro con Open Fiber”.

Ciuoffo ha poi precisato che “davanti ai disservizi generalizzati sia per cellulare, telefono fisso o connessione internet, i sindaci si sono mobilitati insieme alle forze economiche del territorio facendo fronte unico e levando un appello unitario per occuparsi di problemi che rendono oggettivamente questi cittadini e queste imprese più svantaggiati”. “Le criticità persistono da tempo – ha sottolineato l’assessore -, è vero, ma non si può più attendere per iniziare a risolverle”.

Nelle settimane scorse, gli eventi climatici avversi hanno acutizzato criticità che connotano da anni una zona montana come la Lunigiana. La forte piovosità di dicembre e le straordinarie nevicate tra dicembre e gennaio, hanno lasciato isolati e senza connessione, e in alcuni casi privi di energia elettrica, diversi centri abitatati.