Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Massa, in Consiglio comunale si torna a parlare di Sandro Pertini. Un anno fa le polemiche

L'assessore Marco Guidi ha informato il Consiglio della convocazione per giovedì 4 febbraio della commissione toponomastica

MASSA – Come ogni primo lunedì del mese, si è riunito virtualmente il Consiglio comunale di Massa per ascoltare le interpellanze e le interrogazioni dei consiglieri. Sono stati tanti i temi portati avanti, dalla situazione dei bagni pubblici alle condizioni del parco di Castagnetola.

È tornata di attualità anche la questione relativa all’intitolazione del ponte di Trieste all’ex presidente della Repubblica Sandro Pertini. Proposta dall’associazione Trentuno Settembre, l’intitolazione del ponte aveva gettato la politica massese in un ciclone di rilevanza nazionale dopo le uscite di Filippo Frugoli, consigliere della Lega, sulla figura dell’ex presidente, accostato alle Brigate Rosse (qui gli articoli pubblicati sull’argomento). Il sindaco Francesco Persiani aveva poi promesso di portare avanti la macchina amministrativa necessaria a completare l’intitolazione. Macchina riavviata dall’interrogazione di Paolo Menchini, consigliere del Movimento 5 Stelle, il quale ha chiesto notizie in merito, non solo al ponte di Trieste, ma anche alla possibilità di intitolare la piazza, ora senza nome, tra via Arno e il viale Roma alle Alpi Apuane, come proposto da un abitante del posto.

Al tutto ha risposto l’assessore Marco Guidi che ha informato il Consiglio della convocazione per giovedì 4 febbraio della commissione toponomastica, con all’ordine del giorno l’intitolazione del ponte e la possibilità di discutere anche dell’ipotetica piazza Alpi Apuane.

Sempre Guidi ha annunciato, rispondendo alle varie interpellanze e interrogazioni, diversi lavori di manutenzione per la città. Fra cui un nuovo intervento al pontile di Marina di Massa dopo quello del 2019, per riqualificare le ringhiere. Intervento che probabilmente sarà replicato anche nel prossimo anno e mezzo. Infatti, nella previsione di bilancio del 2021 l’amministrazione ha inserito una voce specifica proprio per quanto riguarda gli interventi al pontile, per sua conformazione lasciato in balia degli agenti atmosferici.