Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Petizione antifascista, già oltre 150 firme raccolte dal Comune di Carrara. E da domani sede aperta anche il pomeriggio

CARRARA – Prosegue a Carrara la raccolta firme a sostegno del progetto di legge di iniziativa popolare per introdurre norme specifiche contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e contro la vendita e la promozione di oggetti con simboli fascisti e nazisti.

«Da quando abbiamo aderito formalmente all’iniziativa, a metà gennaio, oltre 150 persone si sono presentate a firmare all’ufficio elettorale di piazza Due Giugno e altrettante hanno lasciato la loro adesione attraverso Anpi Carrara – ha commentato il sindaco Francesco De Pasquale -. Si tratta di una buona risposta, ma possiamo fare di più. Da città decorata con la Medaglia d’Oro al Merito Civile per il contributo alla lotta di Liberazione, Carrara è chiamata a dare un supporto massiccio a questa lodevole iniziativa lanciata dal sindaco del Comune di Stazzema, Maurizio Verona».

Proprio su input del primo cittadino, per andare incontro alle richieste di coloro che per motivi di lavoro non possono recarsi a firmare la mattina, dal 1 febbraio sarà possibile recarsi all’ufficio elettorale per sottoscrivere la petizione anche il martedì ed il giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 16. E’ possibile dunque sottoscrivere la petizione recandosi presso la sede centrale del Comune di Carrara in piazza Due giugno, dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e appunto il martedì ed il giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 16.

I cittadini possono aderire anche recandosi presso banchetti di Anpi Carrara che vengono allestiti settimanalmente secondo il seguente calendario: la domenica presso la passeggiata Sandro Pertini a Marina di Carrara; il lunedì presso la Galleria D’Azeglio in via Roma; il mercoledì ad Avenza nei pressi del centro commerciale Coop; il giovedì a Marina nelle vicinanze del distributore di piazza Nazioni Unite.