LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Forza Italia Massa: «L’ampliamento del porto di Marina di Carrara sarebbe la mazzata finale per la nostra costa»

MASSA – Forza Italia Massa conferma la totale contrarietà all’ampliamento del Porto di Marina di Carrara e ribadisce la necessità di una sua conversione a favore della nautica da diporto. “Questa posizione, chiara e cristallina, è stata espressa in ogni assise locale – specifica il coordinatore comunale Domenico Piedimonte -. Ha fatto parte del programma del nostro partito nelle comunali 2018 ed è stata ribadita anche nel programma delle ultime regionali dai candidati della costa. Tra i quali la civica Colacicco Orietta, in rappresentanza dei Paladini Apuo-Versiliesi, ospitata nella lista di Forza Italia Imprese del settore nautico e manodopera locale attendono da troppi anni un vero ed adeguato spazio che consenta loro una pianificazione aziendale di lungo termine volta allo sviluppo e valorizzazione delle maestranze locali da anni costrette a spostarsi su altri lidi. E’ già tardi e sin troppo anacronistico continuare ad obbligare le aziende del settore nautico, che nella provincia producono benessere economico, a doversi  recare a Viareggio o altrove per poter allestire le imbarcazioni che le nostre eccellenze costruiscono. Sottraendo di fatto alle famiglie del nostro territorio le possibilità di lavoro. La sabbia proveniente dal fiume Magra deve finalmente poter tornare a ripascere in maniera naturale le nostre spiagge. Ed è certo che la creazione del Porto di Marina di Carrara ha interrotto proprio questo ciclo naturale”.

“Inoltre – prosegue il coordinatore comunale di Forza Italia -, per consentire l’ingresso in porto alle grandi navi, c’è necessità di scavare artificiosamente e continuativamente una buca all’ingresso del porto profonda almeno 10 metri. In questo modo, le sabbie provenienti dal Magra, anziché raggiungere le nostre spiagge, vanno a riempire la buca. L’ampliamento del Porto di Marina di Carrara di cui parla il Sindaco De Pasquale non deve vedere la luce perché sarebbe la mazzata finale per la nostra costa”.

“A Massa – conclude Piedimonte – il coordinamento comunale di Forza Italia ed il suo gruppo consiliare chiedono che venga istituita immediatamente una commissione di controllo che, con Ministero, Regione, Sindaci della costa ed associazioni (come Legambiente e Paladini Apuo-Versiliesi) possa fornire ulteriori valutazioni affinché l’arenile non scompaia del tutto fino a Viareggio”.