LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Regina Elena, incontro Comune-sindacati. «Caos gestione personale, non siamo soddisfatti»

Il sindaco De Pasquale: «Siamo pronti a proseguire il dialogo». Salvadori (Uil): «Servono soluzioni urgenti»

CARRARA – «Siamo usciti senza risposte e certezze dall’incontro avuto questa mattina con il sindaco Francesco De Pasquale e il Consiglio di amministrazione della casa di riposo Regina Elena di Carrara. Siamo preoccupati per la situazione generale, in cui regna la disorganizzazione anche a fronte di una pandemia che ha fatto segnare un altro focolaio nella struttura, e in particolare per la gestione del personale. Chiediamo urgentemente un tavolo per discutere nel dettaglio tutte le criticità e trovare soluzioni condivise».

A parlare è il segretario della Uil Fpl Massa-Carrara, Claudio Salvadori, uscito un po’ con l’amaro in bocca dall’ultimo incontro con i vertici del Regina Elena e l’amministrazione comunale. «Di fatto non si capisce bene chi deve fare che cosa dentro la struttura. Il lavoro, complice l’emergenza sanitaria, ha raggiunto livelli di stress intollerabili e non è assolutamente vero quando sostiene la dirigenza: non c’è alcuna condivisione, i lavoratori non vengono coinvolti. In particolare, poi, gli infermieri sono ridotti all’osso come organico. Per fortuna l’Asl ha dato una grossa mano trasferendo parte degli ospiti alle cure intermedie ma non è sufficiente».

Le 12 assunzioni previste a breve, di cui 3 infermieri, non riusciranno comunque a mettere la barca pari ed è per questo che Salvadori torna a chiedere un tavolo urgente che focalizzi l’attenzione sui reali problemi della casa di riposo: «L’incontro di stamani è stato in pratica un buco nell’acqua – conclude il segretario Uil Fpl – e certo non ci consola sentire dai vertici della società che i problemi che si registrano al Regina Elena si trovano ovunque in tutta Italia in questo momento. È il momento di sedersi attorno a un tavolo e mettere in chiaro problemi, obiettivi e soluzioni. Soprattutto ci aspettiamo che finalmente si dia chiarezza a ruoli e funzioni dentro la struttura per i lavoratori, che si dica chi fa cosa e come».

La nota del Comune
«Nel corso dell’incontro di questa mattina con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali in merito ai concorsi per le assunzioni alla Regina Elena, al quale hanno preso parte in collegamento web il presidente dell’azienda speciale, Giuseppe Profili, il direttore Valeria Ricci e il consigliere di amministrazione Mauro Lancioni – fa sapere Palazzo civico in una nota – il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale ha ascoltato con interesse le istanze delle parti sociali. Come aveva assicurato già venerdì scorso a Giovanni Marchi, lavoratore dell’azienda speciale e fautore di una accesa protesta, il primo cittadino ha ribadito che le soluzioni contrattuali proposte non puntano a una “privatizzazione” della casa di riposo e saranno integrate, in sede di contrattazione individuale, per equiparare il trattamento dei neoassunti a quello del personale già in forza alla struttura».

«Come amministrazione, insieme al presidente Profili, siamo disponibili a tornare a confrontarci sugli aspetti più prettamente tecnici di questa vicenda, per questo abbiamo accolto positivamente la proposta di convocare un nuovo tavolo» ha dichiarato De Pasquale, precisando che per questioni organizzative l’appuntamento dovrà tenersi all’inizio della prossima settimana.