LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Centenario dalla nascita del Partito Comunista: le iniziative del Partito dei Carc in Toscana

MASSA-CARRARA – Riceviamo e pubblichiamo dalla Federazione Toscana PCARC il seguente comunicato a proposito del centenario della nascita del Partito Comunista:

Il prossimo 21 gennaio celebreremo il Centenario della nascita del Partito Comunista d’Italia, fondato a Livorno il 21 gennaio 1921. È questa una data importante per tutto il movimento comunista italiano e internazionale. Non si tratta solo di commemorare un anniversario che ha cambiato le sorti della storia dell’ultimo secolo, ma soprattutto di usare questa occasione per fare un bilancio dell’esperienza del PCI per riprendere il cammino interrotto verso la costruzione del socialismo in Italia.

La classe dominante teme il movimento comunista, fa di tutto per denigrare e infangare l’esperienza della prima ondata della rivoluzione proletaria di cui la fondazione del PCI è stata una tappa importante per il nostro paese e cerca di impedire in tutti i modi che si formino e sviluppino partiti comunisti che ne riprendano gli insegnamenti e ne superino i limiti. Al contrario, noi rivendichiamo questo anniversario, mirando a farne uno strumento per avanzare nella rinascita del movimento comunista cosciente e organizzato.

Dal bilancio dell’esperienza passata dobbiamo ricavare gli insegnamenti necessari a costruire un Partito comunista all’altezza dei suoi compiti. Innanzitutto comprendere l’esigenza di tenere ben fermo qual è l’obiettivo da raggiungere e cioè: portare la classe operaia a conquistare il potere, costruire il socialismo e procedere verso il comunismo, ed elaborare una conseguente strategia per raggiungerlo, fatta di passi concatenati che mirino a costruire attorno a tale partito il nuovo potere.

La rinascita del movimento comunista avanza solo a condizione di superare le tare ideologiche che ancora caratterizzano gli eredi del vecchio PCI, anche quelli che si riconoscono nella sinistra, nella sua parte migliore. Possiamo avanzare nella rinascita del movimento comunista a condizione che si tragga dal passato la giusta lezione per ripartire da basi più solide. In questo senso, il marxismo-leninismo-maoismo è la chiave di lettura con cui guardare al passato e il faro che illumina il nostro presente.

La classe dominante ha dimostrato in maniera palese di non riuscire più a governare la situazione e a tenere a bada le masse popolari come faceva prima, perché la crisi del sistema capitalista è ormai entrata nella sua fase acuta e terminale. Di fronte a questo il movimento comunista nel nostro paese è ancora debole, ma sta a noi, a tutti i compagni che vogliono trovare una strada per uscire dal marasma in cui siamo immersi, mettere testa e cuore nel rafforzamento del Partito comunista e nell’organizzazione della classe operaia e del resto delle masse popolari. Solo applicando con scienza e coscienza gli insegnamenti tratti dall’esperienza del primo PCI potremo riprendere il cammino interrotto e superarne definitivamente i limiti, compiendo quell’opera grandiosa che i nostri predecessori non hanno portato fino in fondo.

Per questo il 21 dicembre sarà una giornata di lotta e in queste settimane tutte le sezioni del P.CARC stanno organizzando attività di propaganda per questo anniversario, per dare fiducia alle masse popolari che un altro mondo è possibile, ma anche per alimentare il dibattito con tutte le altre organizzazioni comuniste sul “che fare” qui ed ora per cambiare lo stato di cose presenti e per costruire l’unico orizzonte strategico possibile e necessario: il socialismo!

Di seguito le principali attività per il Centenario della fondazione del Partito Comunista sezione italiana dell’Internazionale Comunista promosse dalle sezioni della Federazione Toscana.
Pisa (Fb – sezione Pisa P.CARC)
20 gennaio – lettura collettiva dell’articolo di Resistenza “1921 – 2021: centenario della fondazione del PCI”
21 gennaio – affissioni di locandine e striscioni in città

Massa (Fb – sezione Massa P.Carc)
22 gennaio – affissioni di locandine e striscioni davanti alle fabbriche e alle scuole
29 gennaio – lettura collettiva dell’articolo di Resistenza “1921 – 2021: centenario della fondazione del PCI”

Cecina (Fb – partito dei Carc sezione Ilio Barontini Cecina)
21 gennaio – affissione di locandine in città e video di propaganda

Pistoia (Fb – P. Carc Pistoia)
21 gennaio – affissione di locandine e striscioni in città

Prato (Fb – partito dei Carc Prato)
21 gennaio – affissione di striscioni davanti alle fabbriche

Firenze Rifredi (Fb – Carc Firenze Rifredi)
21 gennaio – affissione di striscioni e video di propaganda, porta a porta nel quartiere e attacchinaggio di locandine
23 gennaio – lettura collettiva dell’articolo di Resistenza “1921 – 2021: centenario della fondazione del PCI”
29 gennaio – iniziativa di presentazione del libro “L’offensiva del fascismo e i compiti dell’Internazionale comunista” di G.Dimitrov

Firenze Peretola (Fb – P. Carc Peretola Nara Manetti)
21 gennaio – lettura collettiva dell’articolo di Resistenza “1921 – 2021: centenario della fondazione del PCI”, affissione di striscioni e video nel quartiere di Novoli

Siena-Valdelsa (Fb – Carc SienaVa d’Elsa)
21 gennaio – video di propaganda e affissione di locandine e striscioni a Colle Val d’Elsa
23 gennaio – iniziativa di presentazione del libro “I Consigli di fabbrica degli anni Settanta”

Abbadia San Salvatore (Fb- Carc Abbadia)
21 gennaio – affissione di locandine e striscioni in città

Oltre alle attività sui territori si segnala anche:

20 gennaio: iniziativa nazionale online rivolta ai giovani Alfabetizzazione storica: a cento anni dalla fondazione del PCI – ore 17:30 in diretta dalla pagina nazionale Facebook del Partito dei CARC

28 gennaio: iniziativa online a cura della Segreteria Federale Toscana A cento anni dalla fondazione del PCI: le nostre radici, il nostro futuro – in diretta dalla pagina Facebook Partito dei CARC Toscana.