LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Trovò per strada 2.500 euro e li restituì, il sindaco lo ringrazia: «Un bell’esempio» foto

L’incontro si è tenuto presso la caserma dei Carabinieri di via Chiesa ed è stato fortemente voluto dal primo cittadino. Il maggiore Marella: «Eccezionale episodio»

CARRARA – «La ringrazio a nome di tutta la città per il suo gesto di correttezza e generosità con il quale mandiamo un messaggio positivo, soprattutto ai più giovani»: sono queste le parole che il sindaco Francesco De Pasquale ha rivolto a Giampaolo Longo, il 78enne salito alla ribalta delle cronache locali per aver trovato e restituito un portafoglio contenente 2.500 euro (qui la notizia).

L’incontro si è tenuto presso la caserma dei Carabinieri di via Chiesa ed è stato fortemente voluto dal primo cittadino: «Quando ho letto la notizia ho pensato che il signor Longo fosse un bell’esempio per i più giovani e che il suo gesto andasse valorizzato. Il maggiore Marella, che ringrazio, ha subito condiviso questa valutazione e si è reso disponibile a organizzare l’incontro. In questi giorni così difficili in cui purtroppo i ragazzi sono protagonisti anche di episodi deplorevoli, sono convinto che fornire loro un modello positivo possa aiutarli a riflettere e maturare. Da insegnante mi piace l’idea di mettere in relazione le nuove generazioni con chi ha vissuto, prima di loro, tempi difficili forse – ha aggiunto il sindaco – anche più di quelli che stiamo attraversando oggi».

Il maggiore Cristiano Marella ha voluto sottolineare ancora una volta la straordinarietà del gesto del signor Longo: «L’episodio è eccezionale perché quest’uomo non si è limitato a riconsegnare solo il portafoglio e i documenti, come spesso accade, ma ha restituito anche il denaro che conteneva e che ammontava a una cifra importante. Cosa tutt’altro che scontata».

La vicenda, lo ricordiamo, risale ai primissimi giorni dell’anno quando il signor Longo in prossimità delle fermate degli autobus in piazza Sacco e Vanzetti, vede per terra un portafoglio con dentro ben 2.500 euro in contanti e lo porta alla Caserma dei Carabinieri di via Chiesa. Il personale dell’Arma riesce a risalire all’identità del proprietario, un 70enne di Carrara anche lui pensionato, e gli restituisce il portafoglio, i documenti e il denaro, ovvero la pensione di dicembre con la tredicesima. Successivamente, grazie alla disponibilità dei militari, i due pensionati hanno potuto incontrarsi per celebrare insieme il lieto fine.