LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Rivestimenti in marmo per i marciapiedi di via Giovan Pietro: il Comune cerca sponsor

E' previsto un intervento complessivo che si estende su una superficie di circa 800 mq con una superficie da pavimentare di circa 440mq. L'assessore Raggi: «Aperto questa manifestazione ai privati per coprire i costi dell'intervento, notevolmente più elevati della versione iniziale»

CARRARA – L’amministrazione comunale di Carrara, attraverso il settore Opere Pubbliche/Patrimonio, ha pubblicato un avviso per la ricerca di aziende che sponsorizzino la realizzazione dei marciapiedi in via Giovan Pietro ad Avenza. Il progetto prevede il rifacimento completo del marciapiede che si sviluppa lungo la strada in oggetto nel tratto davanti gli ambulatori medici della azienda sanitaria Usl Toscana Nord Ovest e al palazzetto dello sport di Avenza.

E’ previsto un intervento complessivo che si estende su una superficie di circa 800 mq con una superficie da pavimentare di circa 440mq. I soggetti interessati alla sponsorizzazione, che si concretizza mediante la donazione di materiale lapideo necessario alla realizzazione delle opere, potranno presentare la domanda di partecipazione all’avviso consegnandola a mano al protocollo comunale, in Piazza 2 Giugno n.1 Carrara, oppure indirizzandola via pec all’indirizzo comune.carrara@postecert.it entro e non oltre  le ore 12.00 del prossimo 8 febbraio. La richiesta di adesione alla sponsorizzazione dovrà essere eseguita utilizzando l’apposito modello presente nel sito del Comune di Carrara. Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail al seguente indirizzo: davide.menconi@comune.carrara.ms.it.

«Ascoltati gli avenzini – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Raggi – abbiamo preso atto che il materiale natur bit (asfalto natura) proposto per l’intervento non era gradito e che sarebbero stati più graditi rivestimenti e finiture in lapideo: per questo abbiamo modificato il progetto iniziale e aperto questa manifestazione ai privati per coprire i costi dell’intervento, notevolmente più elevati della versione iniziale». Raggi anticipa che «l’Amministrazione realizzerà ed installerà una targa con la menzione dello/degli sponsor che avranno contributo alla realizzazione dell’opera. Per quanto riguarda le donazioni di materiale la fornitura dovrà essere effettuata rispettando i requisiti fissati nel capitolato e dovrà essere effettuata franco cantiere con spese di trasporto a carico del donante. Si tratta di una donazione dal valore economico che si aggira intorno alle 50 mila euro e che – conclude Raggi – come indicato nella manifestazione può essere divisa in lotti».