LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

“Discriminazione multipla: donne-violenza-disabilità”, l’evento formativo tra l’antico e il nuovo

Più informazioni su

CARRARA – Mercoledì 20 gennaio 2021 dalle ore 14,30 – 18,30 su piattaforma Zoom l’associazione Altroabitare in collaborazione con il centro antiviolenza “Donna chiama Donna” di Carrara gestito dal Cif Carrara e “associazione Sabine” ha organizzato un evento formativo sulla “Discriminazione multipla-Donne-Violenza-Disabilità”, un’occasione importante nella quale verranno approfondite tematiche tanto antiche quanto sempre poco esplorate.

Il webinar è gratuito. E’ possibile fare l’iscrizione a https://bit.ly/36LOwIl

Il programma prevede gli interventi: Silvia Cutrera, coordinatrice Gruppo Donne Fish dal titolo “Il protagonismo delle Donne con disabilità”; Vittoria Doretti, responsabile regionale Rete Codice Rosa “La Rete Regionale Toscana Codice Rosa: il modello organizzativo”; Serenella Berti, presidente Cpo Ordine Avvocati Ms “Introduzione legislativa, lo stato dell’arte e il ruolo dell’amministratore di sostegno”; Alessandra Conforti, sostituto Procuratore presso il tribunale di La Spezia “Esperienze processuali”; Carmelinda Veziani, psicologa e presidente Cif Comunale di Realmonte (Ag) “Disabilità e violenza: “connubio” in un corpo segnato due volte”; Manuela Baiocchetti, couselor professionale  “Simulazione e supervisione di colloquio nella relazione di aiuto”. Moderano l’incontro: Francesca Menconi del Cif Carrara e Ilaria Vettorini dell’associazione “Sabine” e Raffaele Pennoni di “Altro Abitare”.

L’appuntamento fa parte del progetto “Prevenire la violenza nelle relazioni approvato” con Ddr 19683/19 con il contributo di Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Toscana organizzato da Altro Abitare in collaborazione con Provincia di Massa-Carrara, Comune di Comano, Comune di Montignoso, Avis Zonale Massa-Carrara, Avis Comunale Carrara, Afaph Onlus, Pianeta Elisa Onlus, Legambiente Massa Montignoso, Cav Donna chiama Donna di Carrara e Cav Sabine, Progetto Vivien – Victim Violence Educational Network con Ddr 19683/19.

Più informazioni su