LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Carrarafiere sarà uno dei centri regionali per la vaccinazione di massa: la conferma dall’incontro tra regione e Asl

L'intenzione è quella di partire a febbraio, una volta completati gli step relativi a operatori sanitari e anziani delle Rsa

CARRARA – Come preannunciato una settimana fa (leggi QUI), Carrarafiere sarà uno dei centri toscani per la vaccinazione di massa anti-covid, insieme al polo fieristico di Arezzo e alla Fortezza da Basso di Firenze. Decisione ormai certa e soltanto da formalizzare, emersa dall’incontro tra il governatore della Toscana Eugenio Giani, l’assessore alla salute Simone Bezzini e il consigliere del presidente ed ex sindaco di Carrara Angelo Zubbani, con i direttori generali delle asl regionali.

Il piano vaccinale, lo ricordiamo, prevede di vaccinare entro settembre 2 milioni di toscani, pari al 70% della popolazione. Sarà necessaria una media di 20mila iniezioni al giorno eseguite non solo all’interno degli ospedali ma anche dalla medicina territoriale, farmacie e volontariato. In tutta la regione serviranno 88 punti vaccinali.

La vaccinazione di massa partirà a febbraio, una volta completati i primi step, quelli relativi a operatori sanitari e anziani delle Rsa.