Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Bettogli, il M5S: «Le motivazioni autorevoli del Consiglio di Stato chiariscono la nostra visione»

Più informazioni su

CARRARA – Dopo il sindaco Francesco De Pasquale (QUI), anche il Movimento 5 Stelle Carrara ha commentato il “no” da parte del Consiglio di Stato al taglio dello zucchetto di monte Bettogli. “Abbiamo letto con molto interesse le motivazioni con le quali Tar e Consiglio di Stato hanno rigettato  i ricorsi presentati da alcune imprese, perché in molte occasioni, in generale e soprattutto durante le numerose discussioni in commissione per la stesura definitiva e approvazione dei vari strumenti di governo per il settore lapideo, il confronto con le varie forze politiche si concentrava soprattutto sull’interpretazione dell’integrità dei crinali, tema centrale nelle due sentenze. La nostra visione, messa nero su bianco sia nelle norme che in forma cartografica, rimarca la necessità di tutelare tutti i crinali e sommità che caratterizzano il nostro paesaggio tramite intervisibilità da tutto il territorio. Infatti per mezzo di un sistema informatico messo a punto da professionisti sia interni che esterni al comune, si è potuto valutare e poi decidere politicamente che tutto ciò che avesse un’importanza geomorfologica e paesaggistica, venisse inibito all’escavazione”.

“Per tutti questi motivi – afferma il M5S – accogliamo con particolare piacere le motivazioni autorevoli di Tar e Consiglio di Stato che finalmente chiariscono gli indirizzi di salvaguardia degli elementi geomorfologici che connotano il paesaggio, quali crinali montani e collinari. Come scritto negli articoli n° 7 e 17 del PIT (Piano di indirizzo territoriale con valenza paesaggistica). La nostra azione proseguirà nella tutela e nella salvaguardia dell’ambiente, mentre ci sono forze politiche della destra che vorrebbero lo stralcio del Pit – Piano Regionale Cave e Legge Regionale 35/2015 in materia di attività estrattiva, noi continuiamo a lavorare per un sistema sostenibile.
Vogliamo anche rimarcare l’impegno che abbiamo messo nell’inserire nei vari strumenti da poco approvati, interventi per noi necessari nell’ottica di miglioramento della sicurezza sul lavoro e ricaduta socio/economica sul territorio”.

“Siamo consapevoli che fare impresa in un settore così delicato non sia affatto facile – ammettono infine dal gruppo di maggioranza – ma è indiscusso che tutto debba avvenire nel più completo equilibrio di sostenibilità a 360° e con la collaborazione e l’impegno di tutti”.

Più informazioni su