LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Aulla, approvata la costruzione del nuovo distretto socio sanitario. Valettini fa il bilancio di fine anno foto

Grande attenzione anche alla viabilità con il viale Lunigiana che, dal buio dall’alluvione del 2011, adesso brilla di nuova luce. Tra gli interventi ancora da ultimare il look di Palazzo Centurione, della Scuola elementare di Serricciolo e del centro sportivo d’acquisto-quercia

LUNIGIANA E APUANE – È tempo di bilanci di fine anno ad Aulla. Il 2020 è sicuramente stato un anno difficile per tutti, nessuno escluso, ma questo non ha impedito all’amministrazione comunale di realizzare alcuni dei progetti prefissati quando la pandemia era solo una “questione cinese”. Questa mattina (mercoledì 30 dicembre 2020) il sindaco Roberto Valettini in video conferenza ha analizzato le opere completate negli ultimi mesi e quelle in programma per il prossimo anno.

Tra i progetti più importanti quello del nuovo distretto socio sanitario aullese. Proprio ieri l’altro (28 dicembre 2020) in consiglio comunale è stata approvata la delibera con quale la direttrice generale dell’Asl finalmente approva la costruzione del nuovo distretto che costerà 2 milioni e 700 mila euro e che sorgerà in quella che è l’area della vecchia stazione ferroviaria di Aulla. Dispendioso anche l’intervento sull’argine del fiume Magra: da brutto, impattante e segregante è diventato molto più gradevole alla vista e funzionale con un camminamento al lato che consente di vedere il corso d’acqua e della vegetazione che rende il tutto più armonico. Anche il Belvedere ha un volto nuovo nel 2020, con una bella vista sul castello di Podenzana dove associazioni ed enti potranno ospitare numerosi eventi “appena supereremo il virus – precisa Valettini – seguito da un’inaugurazione appena si potrà”.

Grande attenzione anche alla viabilità. Brilla di nuova luce (letteralmente) il Viale Lunigiana, al buio dall’alluvione del 2011. Il Viale resistenza adesso ha nuovi cestini della raccolta differenziata, un nuovo cordolo e aiuole curate, un’illuminazione supplementare lungo sulla strada e illuminazione nuova sulla parte pedonale. “Ci sono delle situazioni che sono al limite del pericolo – ammette il sindaco parlando di viabilità e sicurezza stradale – Con l’inizio della primavera, tempo permettendo, vorremmo sistemare le strade più disastrate e più trafficate, come ad esempio la circonvallazione Dante Alighieri”. Verranno effettuati interventi anche nei pressi della rotonda dell’unione dei comuni, dove transitano circa 5 milioni di autovetture all’anno ma “anche strade meno trafficate hanno bisogno di interventi – spiega il primo cittadino – come quella per andare alle piscine”. Ad oggi il Comune ha stanziato finanziamenti per la frana prima del paesino di Bibola. “Poi – aggiunge Valettini – effettueremo degli interventi anche ad Albiano e Pallerone”.  Intervento di notevole impegno ha riguardato le tubature sul ponte dell’Aurelia: la condotta dell’acqua che perdeva, è stata sistemata. “Ci sono state delle difficoltà enormi da parte delle ferrovie per spostare questa conduttura – spiega Valettini – Alla fine con Anas e Gaia abbiamo trovato la strada per risistemare un’intera condotta che è costata circa oltre 80 mila che ci ha consentito di mettere in sicurezza sia la conduzione dell’acqua che lo scempio delle perdite dal punto di vista visivo e della sicurezza”. L’amministrazione ha provveduto anche alla messa in sicurezza dell’abitato, mettendo mano alle idrovore, poste vicino al ponte di Podenzana, collegate ad un unico generatore e che spesso hanno creato grosse difficoltà ai cittadini. Dopo aver chiesto alla regione e ottenuto un importo considerevole, le idrovore sono state allacciate grazie ad una cabina all’elettricità e non ad un generatore, in modo da garantire una doppia sicurezza. “Abbiamo chiesto anche una terza idrovora che servirà per interventi particolari e solo quando ve ne sarà bisogno” dice Valettini. Ripristinato anche l’allaccio gas a Caprigliola, dove vi erano delle bombole pericolose.

Tra gli interventi ancora da ultimare il look di Palazzo Centurione, della Scuola elementare di Serricciolo e del centro sportivo d’acquisto-quercia. Il comune di Aulla è già intervenuto su una parte del piano terra dell’ex edificio comunale realizzando il recupero e la valorizzazione del teatro già esistente con i relativi servizi, per un importo pari a 330 mila euro. I lavori saranno terminati il 6 luglio 2020. “Inoltre – spiega il primo cittadino – il Comune ha provveduto a stanziare fondi per gli arredi dei camerini degli attori con un’uscita di sicurezza altri 13.861 euro”. Al momento è stato realizzato un nuovo parquet, nuova illuminazione e il riscaldamento. È in corso anche l’esecuzione di consolidamento e miglioramento statico dell’edificio per renderlo completamente agibile che sarà realizzabile grazie al contributo di 450 mila euro da parte della Regione Toscana. La fine lavori vera e propria è prevista per il 27 aprile 2021. Il destino della scuola elementare di Serricciolo adesso è ancora incerto. L’amministrazione dovrà contrarre  ancora un mutuo per definirla, sistemarla e renderla fruibile al massimo della sicurezza e  dell’adeguamento sismico, anche se molto è già stato fatto.

E’ invece terminata la gara di sistemazione del centro sportivo “Salvo D’Acquisto” in località Quercia. Ad oggi deve essere ancora portata a compimento l’attività di edilizia. “La situazione non ha consentito a chi volesse di operare una scelta gestionale di farla con tranquillità – spiega il sindaco – Abbiamo ricevuto finanziamenti per 780 mila euro: 481 mila per la riqualificazione pista di atletica, la sistemazione dell’esterno e tutti i campi polivalenti da tennis e calcetto; 298 mila per le opere già elencate; 220 mila stanziati per rifacimento totalità impianti elettrici. Già precedentemente erano stati spesi 635 mila euro per il primo lotto sull’efficentamento – ricorda – e il secondo lotto per la messa a norma dell’impianto anti incendio e l’adeguamento delle barriere architettoniche. Vogliamo che vi sia una gestione sociali, per persone disabili, fragili e anziani, vogliamo che sia un servizio di sport e socialità, non un business”.

Dulcis in fundo l’istituzione del marchio De.Co per la focaccetta di Aulla e fagiolo di figliolo che ha certificato ufficialmente l’appartenenza di questi prodotti al territorio. “Queste sono alcune delle cose che abbiamo fatto nel 2020 – ha concluso il sindaco Valentini – In gestazione ce ne sono altre. L’obiettivo futuro è il decoro che deve essere maggiore e le strade che devono essere più transitabili. Non manca la volontà, mancano spesso le risorse”.