Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

«Una piazza più bella e più sicura»: ecco il nuovo volto della zona stazione. Via ai lavori da gennaio 2021 foto

Tra le novità un giardino urbano e un anfiteatro divisi da una fontana in marmo. L'assessore Guidi: «Vogliamo che la piazza viva 365 giorni all'anno»

MASSA – “Una piazza più bella e anche più sicura”. Così il sindaco di Massa Francesco Persiani e l’assessore ai lavori pubblici Marco Guidi hanno presentato, questa mattina in videoconferenza, il progetto della nuova piazza della Stazione. Un altro tassello che si colloca all’interno della riqualificazione complessiva di alcune zone della città dimenticate o trascurate in questi ultimi anni. “Daremo un volto nuovo all’intera zona stazione e non solo alla piazza”, ha dichiarato Guidi, che poi è entrato nei dettagli del progetto. Circa 950mila euro il costo complessivo e dieci mesi la durata dei lavori, a partire da gennaio 2021.

La piazza sarà composta da due parti: un giardino urbano e un elemento di anfiteatro. “Oltre alla riqualificazione, l’idea è quella di dare all’area una nuova funzionalità – ha sottolineato l’assessore ai lavori pubblici -, perché è facendo vivere le piazze che riusciamo a sottrarle al degrado. Si potranno organizzare spettacoli ed eventi per far sì che la zona sia viva 365 giorni all’anno e non si limiti ad essere semplice luogo di passaggio”. Le due aree, giardino ed anfiteatro, saranno unite da una fontana di marmo, la quale riprenderà l’asse di viale della Stazione unendolo idealmente alla torretta dell’orologio della stazione stessa.

Niente auto all’uscita dalla stazione: la nuova piazza sarà un’area pedonale. “Una scelta fatta per questioni di sicurezza – ha spiegato Guidi – ma anche di decoro”. E sempre ragionando in termini di sicurezza è stato deciso di isolare il capolinea del trasporto pubblico locale rispetto all’area di trasporto privato. In tutto ciò verrà comunque mantenuto l’attuale numero di parcheggi.

Il nuovo progetto prevede poi l’eliminazione di ogni barriera architettonica, aspetto sul quale l’amministrazione comunale ha ottenuto l’ok dalla Consulta provinciale Persone con Disabilità a seguito di un’attenta valutazione sul rispetto dei requisiti imposti dalla normativa.

Grazie ad un intervento congiunto con Ferrovie dello Stato, infine, anche il problema degli allagamenti della stazione nelle giornate di pioggia potrebbe presto trovare soluzione. “Implementeremo un sistema di raccolta di acque per impedire i fenomeni di allagamento del sottopasso – ha detto in conclusione Guidi – andando a risolvere così un’altra delle criticità segnalateci da molti cittadini”.

“Fa piacere presentare un progetto sul quale ci siamo continuamente confrontati nei mesi scorsi e per il quale finalmente abbiamo trovato un punto di equilibrio – ha detto il sindaco Persiani -. La stazione è un luogo che in questo momento va riabilitato sia sotto profilo estetico, ma anche sul piano della funzionalità e della sicurezza. Successivamente provvederemo a completare la piazza attraverso piano integrato della stazione, complesso nella sua esposizione ma per il quale si stanno facendo passi in avanti. Per la nuova piazza ci sarà un sistema di telecamere e un’illuminazione nuova e più efficace che renderà più semplice i controlli da parte delle forze dell’ordine, sempre con l’obiettivo di creare un luogo più bello e più sicuro”.

“Crediamo che con questo progetto – ha aggiunto infine l’assessore Guidi – la cittadinanza si riappropri di questa piazza, vivendola ed eliminando così tutta una serie di criticità che oggi presenta”.