LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Ponte Albiano, il sindaco Valettini: «Soddisfatto solo se queste promesse saranno mantenute» foto

Il primo cittadino di Aulla commenta il progetto per la ricostruzione del viadotto crollato l'8 aprile scorso e la realizzazione delle rampe

AULLA – Il commissario straordinario per la ricostruzione del ponte di Albiano Magra Fulvio Maria Soccodato ha presentato ieri in videoconferenza dal Comune di Aulla il progetto della nuova opera (qui i dettagli). Hanno partecipato, oltre al sindaco Valettini, la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria, Giacomo Gianpedrone.

Ecco cosa prevede il piano commissariale: ridotto di 8 mesi il cronoprogramma di costruzione del ponte; chiusura della Conferenza dei Servizi per la progettazione definitiva entro metà gennaio; progettazione esecutiva e attività preliminari avviate contemporaneamente affinché il cantiere possa partire per marzo 2021; termine dei lavori e apertura al traffico prevista per marzo 2022; investimento complessivo pari a 23,8 milioni di euro; per la rimozione delle macerie, cantiere separato da quello dedicato al nuovo ponte. Sono previsti 4 mesi di lavoro per un’operazione pari a 3,6 milioni di euro; a febbraio 2021 partiranno i lavori per le rampe sull’A12 con fattibilità nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e con pedaggio gratuito per i residenti per un investimento di 3,5 milioni di euro.

L’infrastruttura sarà realizzata a monte di quello attuale e avrà un tracciato rettilineo. Sarà composta da quattro campate con luci di circa 54 m + 90 m + 90 m + 54 m per una lunghezza complessiva di circa 288 m. Ospiterà una carreggiata stradale costituita da due corsie di larghezza pari a 3.50 m, completate da banchine di larghezza pari a 1.25 m, oltre a due piste ciclopedonali poste su entrambi i lati, per una larghezza totale di 16.90 m. Le pile e le spalle saranno realizzate in calcestruzzo armato su fondazioni profonde anch’esse in cemento armato. L’impalcato sarà in struttura mista acciaio-calcestruzzo costituito da travi in acciaio ad altezza variabile con sovrastante soletta in cemento armato.

«La contrazione dei tempi del cronoprogramma per la realizzazione del nuovo ponte in gran parte è merito dell’impegno di questa amministrazione. Su questo punto non abbiamo mai mollato – ha commentato il sindaco  Roberto Valettini – e in più, come avevamo sempre sostenuto, un ponte provvisorio avrebbe comportato un prolungamento dei tempi di costruzione del definitivo; la rimozione delle macerie, il nuovo cantiere per la realizzazione dell’opera definitiva, sommati ai problemi idraulici segnalati sarebbero stati una combinazione disastrosa ove si fosse appunto scelto il ponte provvisorio. L’idea di costruire le rampe di accesso all’autostrada per togliere rapidamente Albiano dall’isolamento è stata l’idea giusta – ha aggiunto il primo cittadino – Motivi di sicurezza e tecnici hanno fatto propendere per l’A12, non secondo le indicazioni originarie di una bretella come suggerito da alcuni comuni dello spezzino, ma seguendo le indicazioni della massima vicinanza e comodità per gli abitanti di Albiano che disteranno meno di 3 chilometri dall’accesso autostradale».

«Per loro l’accesso sarà gratuito, nel tratto considerato, e raggiungere il capoluogo senza ulteriori caselli come sarebbe stato sull’A15 con l’uscita a Santo Stefano diventa, in termini di tempo e di comodità, del tutto analogo. Le rampe sulla a A15 non avrebbero penalizzato il commercio di Albiano e questo era stato tenuto ben presente dall’amministrazione; per questa categoria ho avuto garanzie dal presidente della Regione di specifici interventi economici mirati. Se, complessivamente, quanto promesso sarà mantenuto – ha concluso il sindaco Valettini – non si potrà che esprimere legittima soddisfazione».