Quantcast
LiguriaNews Genova24 Levante News Città della Spezia Voce Apuana TENews

Cashback, ecco come funziona il nuovo meccanismo di rimborso spese. E tu lo utilizzerai? sondaggio

Più informazioni su

MASSA-CARRARA – E’ partito ieri, 8 dicembre, il nuovo Cashback, meccanismo che prevede da parte dello Stato un rimborso del 10% sulle spese effettuate con carte, bancomat e app. In occasione delle feste chi deciderà di aderire potrà avere un rimborso di massimo 150 euro sugli acquisti natalizi, che sarà accreditato sul conto corrente a partire da febbraio. Da gennaio, poi, saranno previsti due rimborsi l’anno da 150 euro, uno ogni sei mesi, oltre a due “supercashback”, ovvero due rimborsi da 1.500 euro per i primi 100mila cittadini che faranno più transazioni.

Per iscriversi occorre prima di tutto munirsi di Spid (Sistema pubblico di identità digitale) o di carta di identità elettronica. Poi occorre scaricare l’app “Io”, che nella sua ultima versione contiene una sezione chiamata “Portafoglio”. Successivamente andranno registrate le proprie carte e indicare il codice Iban in cui si chiede di ottenere il rimborso. Infine servirà cliccare su “attiva il cashback”.

Una volta completata la registrazione il sistema memorizzerà gli acquisti effettuati con i metodi associati. Non vi sono limiti merceologici: valgono le spese fatte al supermercato, in farmacia, al ristorante, al bar e nei negozi. Sono esclusi però gli acquisti online. I pagamenti saranno visibili dopo qualche giorno sull’app, che permetterà di controllare anche la posizione in classifica fondata sul numero di transazioni che danno diritto al supercashback.

Ecco come funziona il programma. Dicembre sarà il mese sperimentale: per ottenere i primi 150 euro basteranno 10 transazioni tra l’8 e il 31 dicembre. Il numero minimo di transazioni passerà poi a 50 a semestre a partire da gennaio. Per quel che riguarda i limiti massimi, si potranno ottenere al massimo 15 euro di rimborso per ogni singola spesa (il cashback del 10% si applica fino a 150 euro, anche se la spesa effettiva è superiore) e fino a 150 euro complessivi (su 1.500 euro di spesa ogni sei mesi).

Il meccanismo è pensato per incentivare gli acquisti quotidiani, compresi i micropagamenti, e ridurre in tutti i campi l’utilizzo del contante. Per cambiare le abitudini di consumo aiuterà anche la scelta di Pagobancomat di azzerare le commissioni sui pagamenti sotto i 5 euro per i prossimi 2 anni, facilitando gli esercenti a dotarsi del Pos.

E tu, sei riuscito ad attivare il servizio sul tuo smartphone? Rispondi al sondaggio de La Voce Apuana che trovi qui sotto.

 

Sondaggio

Hai utilizzato o utilizzerai il cashback di Natale?

  • No, non lo utilizzerò (46%)
  • Sì, sicuramente lo utilizzerò (22%)
  • Vorrei utilizzarlo ma ho riscontrato problemi con l'app (20%)
  • Sì, l'ho già utilizzato e continuerò ad utilizzarlo (12%)
Loading ... Loading ...

Più informazioni su