Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Qualità della vita, Massa-Carrara stabile ma è terzultima in Toscana: male criminalità e ambiente, bene tempo libero e turismo

Il territorio apuano è rimasto al 62° posto rispetto alla posizione dell'anno scorso secondo la classifica stilata da Italia Oggi

MASSA-CARRARA – È stabile la provincia di Massa-Carrara nella classifica sulla qualità della vita stilata dal quotidiano Italia Oggi. Il territorio apuano è rimasto al 62° posto rispetto alla posizione dell’anno scorso. L’indagine è stata realizzata dal quotidiano economico insieme all’Università La Sapienza in collaborazione con Cattolica Assicurazioni.

Massa-Carrara si trova dunque leggermente sotto la metà della classifica che comprende 107 province italiane prese in esame ed è piazzata tra le province di Pistoia e Asti ed è migliore della vicina La Spezia ma, a livello toscano, restiamo nella parte bassa della classifica, terzultimi, prima di Lucca e Livorno. La classifica regionale è guidata da Siena poi Prato, Firenze, Pisa, Arezzo, Grosseto e Pistoia. Nel giudizio complessivo di Italia Oggi, comunque la qualità della vita è comunque definita «scarsa» nella provincia apuana, ma non «insufficiente».

Ambiente
Siamo il fanalino di coda nazionale per quanto riguarda la produzione di rifiuti: Massa-Carrara produce 827,23 chili all’anno di immondizia pro capite. Male anche per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani (31,98%, 96° posto). Inoltre i veicoli elettrici e ibridi sono ancora pochi (0,47%, 68° posto) e sono poche le aree pedonali (71° posto) e verdi (93° posto). Infine l’offerta del trasporto pubblico è scarsa: 99° posto.

Popolazione
Anche nella classifica sulla popolazione la provincia apuana è agli ultimi posti: 99°. Ogni mille residenti sono pochi i nuovi nati vivi 4,98%, 105° posto, e sono molti gli emigrati: 25,48%, 23° posto.

Sicurezza e criminalità
Nella classifica della sicurezza e della criminalità Massa-Carrara è crollata dal 62° posto dell’anno scorso al 98° nella classifica che riguarda i reati: i sequestri di persona risultano 4,09 ogni 100mila abitanti (105° posto); i reati legati al narcotraffico 72,17 (79° posto); sfruttamento della prostituzione 5,12 (107° posto); lesioni dolose per percosse 188,37 (103° posto); furti in appartamento 460,68 (95° posto); altri furti 1249,98 (86°); estorsioni 20,47 (89° posto).

Affari e lavoro
La classifica “affari e lavoro” certifica dati più positivi per la provincia apuana, passando dal 58° al 27° posto soprattutto grazie a 115,89 imprese registrate ogni 1000 abitanti (17° posto).  Dati positivi anche nella graduatoria sulla “sicurezza sociale” (dal 52° al 24° posto). Male per quanto riguarda gli infortuni sul lavoro (75° posto).

Istruzione e formazione
36° posto per Massa-Carrara nella classifica “istruzione, formazione e capitale umano”, migliorata di una posizione grazie anche alla partecipazione alla scuola dell’infanzia (93,7%, 32° posto), ai diplomati tra i 25 e i 62 anni (26,6%, 22° posto), ai laureati tra i 25 e i 39 anni (29,6%, 30° posto). Buona anche la partecipazione a programmi di formazione continua (10,8%, 14° posto).

Tempo libero e turismo
Dati positivi anche nella classifica dedicata al tempo libero e al turismo: Massa-Carrara si piazza al 24° posto e, questa non è una novità, la nostra provincia è prima per numero di librerie ogni 100mila abitanti: 11,19. Buona posizione anche per quanto riguarda gli agriturismi (28° posto), ristoranti (21° posto), bar (24° posto). I cinema, invece, sono pochi (86° posto).

Reddito e ricchezza
Riguardo il reddito e la ricchezza, Massa-Carrara è leggermente migliorata, salendo di 4 posizioni (51° posto): la graduatoria sul reddito medio disponibile è al 55° posto mentre sulla ricchezza patrimoniale pro-capite la provincia apuana si piazza al 59° posto. La retribuzione media annua dei lavoratori dipendenti (57° posto) è di 19.037,70 euro; sofferenze bancarie legate ai prestiti alle famiglie 0,8%, 49° posto; percettori di pensioni di basso importo 9,3%, 53° posto; importo medio annuo pensioni 19.068,20 euro, 36° posto; variazione prezzi al consumo 0,22%, 23° post0. Riguardo il prezzo al metro quadrato di un appartamento, invece, restiamo nella parte bassa della classifica: 86° posto con 1.963,90 euro.

Salute
Relativamente al “sistema salute”, Massa-Carrara sale di 4 posizioni (al 46° posto): 1,03 camere ogni 100mila abitanti (8° posto); 1,03 acceleratori lineari (10° posto); 4,11 Tac (17°); 0,51 risonanza magnetica (104° posto); 16,89 posti letto in ostetricia e ginecologia (90° posto); 11,26 posti in chirurgia e cardiologia (98° posto); 11,26 letti in terapia intensiva (37°); 10,24 letti nei reparti oncologici (34° posto).

Coronavirus
L’indagine di quest’anno di Italia Oggi ha preso in esame anche la situazione legata al coronavirus: Massa-Carrara si piazza al 75° posto con 17,89 casi registrati ogni mille abitanti. Riguardo la mortalità, invece, la variazione tra i primi 8 mesi del 2020 e la media dei 5 anni precedenti è stata del -9,39% per gli under 65 (36° posto) mentre +16,91% per gli over 65 (77° posto).