LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Avenza, il ponte riaprirà entro la seconda settimana di dicembre. «Telecom da condannare»

Sopralluogo del sindaco De Pasquale e dell'assessore Raggi: «Gli avenzini hanno sopportato fin troppo»

AVENZA – Questa mattina, giovedì, il sindaco di Carrara Francesco De Pasquale e l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Raggi si sono recati sul cantiere del ponte di via Gino Menconi ad Avenza, in occasione del sopralluogo dei referenti della Regione Toscana, responsabili dei lavori.

La presenza del primo cittadino e dell’esponente della giunta si è resa necessaria, ancora una volta, alla luce dei ripetuti e gravi ritardi nel completamento delle opere, e degli importanti disagi che questi arrecano a residenti e attività commerciali. «Abbiamo chiesto con forza alla Regione di sbloccare la situazione. I cittadini, giustamente, non ne possono più perché sono costretti ad affrontare disagi enormi in un periodo già particolarmente difficile a causa della pandemia. Questo ritardo non è tollerabile e in particolare, il comportamento di Telecom Italia, è assolutamente da condannare» ha dichiarato il sindaco.

I riferenti della Regione Toscana hanno infatti spiegato che, superate le precedenti criticità, resta ancora da sciogliere il nodo dell’intervento in carico a Telecom, per la stesura della fibra: l’azienda, già ripetutamente sollecitata, non solo tarda ad avviare i lavori di sua competenza ma non sta nemmeno rispondendo alle richieste che le vengono fatte da più fronti. Anche per questo motivo, il responsabile del cantiere ha annunciato che, al di là dell’intervento di Telecom, tra la prima e la seconda settimana di dicembre verrà aperta la viabilità leggera sul ponte.

«Spero che questa volta la scadenza sia rispettata e che Telecom non crei ulteriori disagi agli avenzini. Hanno sopportato fin troppo» ha concluso il sindaco.