LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Zucconi (Fdi): «A Massa i ritardi della Sovrintendenza rallentano lo sviluppo del territorio»

MASSA – “In un contesto economico, sociale e lavorativo già caratterizzato da una forte crisi determinata dall’emergenza epidemiologica Covid-19, riscontriamo nelle province di Lucca e di Massa una situazione ancor più negativa e aggravata dai ritardi nei pareri che la Sovrintendenza deve necessariamente fornire per il prosieguo di determinate opere”. A segnalarlo è l’onorevole Riccardo Zucconi, deputato di Fratelli D’Italia, che spiega: “La Sovrintendenza infatti, nelle sue pur essenziali funzioni di controllo e indirizzo, dovrebbe essere un elemento di supporto e di integrazione per tutto il territorio di sua competenza e non costituire un ostacolo fatto di ritardi imperdonabili che limitano Istituzioni, aziende e cittadini. Tra l’altro in molti casi, per cause non proprie, si rischiano addirittura di perdere finanziamenti già definiti e stanziati, si rallentando di fatto lo sviluppo di un intero territorio. Le casistiche sono ormai moltissime e riguardano appunto una serie di soggetti che volendo intervenire ed investire su strutture soggette ad un parere obbligatorio devono percorrere un calvario infinito di mancate risposte o rinvii che finiscono per mettere in forse la realizzazione delle opere e degli investimenti. Non si discute quindi nel merito delle scelte via via operate dalla Sovrintendenza, che sono ovviamente di sua esclusiva e libera competenza, ma della sua mancata operatività ancorché legata magari ad una carenza di personale”.

“Solo per citare un esempio – prosegue Zucconi – Roberto Tamagnini, amministratore del Comune di Castiglione di Garfagnana, testimonia come le pratiche che passano al vaglio della Sovrintendenza di Lucca e di Massa sistematicamente si bloccano per settimane, pratiche semplici dove basterebbe solo un poco più d’attenzione per poterle verificare. Spesso oltre che un danno verso i cittadini che magari aspettano opere fondamentali, come opere per l’abbattimento di barriere architettoniche, questi ritardi mettono a rischio anche i finanziamenti che i piccoli comuni trovano con tanta difficoltà”.

“Fratelli d’Italia – chiude il deputato – avendo contezza di molte situazioni ormai incancrenite, monitorerà affinché questi ostacoli vengano superati, al fine di ristabilire il giusto iter e la giusta tempistica nei procedimenti amministrativi di merito ed è a disposizioni per valutare le proposte che rimuovano le cause di questi ritardi”.