LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Lavoratori Cup, il Pd di Massa spinge per l’internalizzazione. Lega: «A luglio votarono contro»

Nel frattempo a Carrara la consigliera Roberta Crudeli (Pd) annuncia: «In consiglio comunale presenterò una mozione: il percorso di internalizzazione è un obiettivo non più rinviabile»

MASSA-CARRARA – “Nei giorni scorsi è stato chiarito da parte del Ministero del Lavoro il prossimo futuro degli operatori del Centro Unico Prenotazioni di Massa-Carrara: nel cambio di appalto del servizio effettuato il 17 agosto scorso, per gli operatori impiegati sul servizio di “CupTel” è stato effettuato il passaggio di tutto il personale al contratto delle cooperative sociali con il mantenimento dei livelli occupazionali e delle condizioni economiche in godimento per i prossimi quattro anni. Tale situazione rappresenta sicuramente un passo avanti, sebbene sia ancora lontano il processo di internalizzazione che avevamo già richiesto con diversi atti consiliari”. Ad intervenire sulla situazione dei lavoratori del Cup è la segreteria provinciale della Lega attraverso una nota in cui ripercorre poi alcune tappe, a partire dalla scorsa estate: “A luglio sia il consiglio comunale di Massa che il consiglio regionale toscano approvarono mozioni che impegnavano l’azienda sanitaria locale e la giunta regionale ad assumere i dipendenti garantendo una maggiore qualità del servizio. Non passò inosservato il corto circuito del Pd, che a livello regionale approvò tutte le mozioni presentate dalle forze politiche, mentre a Massa si schierò fortemente contro l’analoga mozione presentata dal centro destra; ci spiacque infatti che i consiglieri Alberti, Carioli e Mosti votarono negativamente la stessa richiesta di un iter per l’internalizzazione dei lavoratori del Centro Unico di Prenotazione”.

“Ma la cosa ancora più assurda – continua la segreteria provinciale – è che lo stesso consigliere Alberti oggi abbia ri-protocollato un atto in cui vorrebbe invitare la conferenza zonale dei Sindaci e la Regione a garantire il percorso di internalizzazione degli operatori! Il sospetto che a luglio il voto contrario sia stato solo perché la mozione fu presentata dal centro destra, è diventato quindi oggi certezza. Invitiamo il consigliere Alberti e il Pd apuano ad evitare ulteriori scivolate e a chiarirsi le idee; se serve la Lega è pronta a spiegare loro che quanto chiedono tardivamente oggi è già stato chiesto a luglio. La problematica è quindi ben nota sia all’amministrazione Persiani che all’Asl e alla giunta regionale, nonché al consigliere regionale Giacomo Bugliani, che più volte è intervenuto sulla vicenda proclamando di aver lui stesso risolto il problema: la soluzione sembra invece lontana, ne è prova il nuovo atto presentato in consiglio comunale di Massa dal Pd. Invece di copiare atti già votati ripresentandoli, il Partito Democratico si impegni ad attuarli!”

Nel frattempo a Carrara la consigliera del Pd Roberta Crudeli annuncia che presenterà in consiglio comunale una mozione per l’internalizzazione dei lavoratori. Di seguito il testo del documento inviato al Presidente del Consiglio Comunale:

Premesso che
la questione delle operatrici e degli operatori dei CUP, la cui importanza è emersa con ancora più forza durante la prima fase della pandemia, va rimessa al centro del dibattito politico;
Preso atto che
su questa vertenza si è registrata una sostanziale unità tra le forze politiche, le organizzazioni sindacali e le Istituzioni del territorio e la Regione Toscana ha espresso il suo impegno per garantire la messa in campo di un percorso per la stabilizzazione delle lavoratrici e dei  lavoratori dei CUP;
Constatato che
gli operatori e le operatrici del CUP hanno svolto e stanno svolgendo un ruolo importante, in questa difficile e prolungata fase emergenziale, quale interfaccia tra il sistema sanitario e i cittadini.
Considerato che
Il percorso di internalizzazione deve essere un obiettivo non più rinviabile perché queste lavoratrici e questi lavoratori vedano finalmente concluso il loro lungo periodo di precariato quale riconoscimento per la loro dignità e per ciò che hanno fatto e stanno facendo in queste difficili fasi legate all’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia
In ragione di quanto espresso in premessa
Il Consiglio Comunale di Carrara invita il Sindaco di Carrara, Professor Francesco De Pasquale, in qualità di Presidente della Conferenza Zonale delle Apuane a trasmettere  alla Regione Toscana e per quanto di loro competenza all’ Azienda Usl Toscana Nord – Ovest, ad Estar Toscana e la Conferenza Zonale delle Apuane a garantire  senza ulteriori indugi, la chiusura del percorso di internalizzazione degli operatori e operatrici del Cup Apuano.
Inoltre si chiede
di inviare il presente documento al Presidente della Regione Toscana dott. Eugenio Giani e alla direttrice generale dell’azienda Usl Nord ovest dr.ssa. Maria Letizia Casani.