Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Opere pubbliche: 310mila euro di interventi nelle scuole di Massa. Quasi un milione euro per il campo scuola

In Consiglio comunale minoranza all'attacco sull'utilizzo poco ragionato di fondi che potevano essere destinati a misure di sicurezza per prevenire i contagi

MASSA – Hanno causato un acceso dibattito le aggiunte e le modifiche al piano delle opere pubbliche presentate dall’assessore Marco Guidi nel Consiglio comunale di ieri, 9 novembre. Il membro della giunta Persiani ha infatti illustrato gli interventi che sono stati fatti dallo scorso 24 agosto all’interno di alcuni istituti scolastici del comune massese, per un totale di 310mila euro arrivati dal bando Pon nelle casse dell’amministrazione.

«Gli interventi hanno interessato gli ingressi delle scuole Malaspina, Staffetti, Alfieri Bertagnini, Massa 2, Massa 3 e Massa 6, nel tentativo di ampliarli e renderli più consoni alle nuove norme anti-contagio vigenti. – ha spiegato Marco Guidi – Tenendo conto che i fondi interessavano 49 istituti. I lavori sono già in parte conclusi, mentre alcuni dovranno essere conclusi entro il 31 dicembre.»

Non contenta l’opposizione che ha attaccato la scelta dell’assessore votando contro alle modifiche che hanno interessato, tra le altre cose, il campo scuola cittadino. Infatti, grazie alla collaborazione con Fidal e Coni, l’amministrazione accederà al credito sportivo per effettuare i lavori di manutenzione della pista. 970.000 euro di interventi per rendere di classe B l’impianto, che diventerà al termine dei lavori previsto per l’estate del 2021, adatto ad ospitare gare di livello provinciale e regionale.

La principale critica mossa dalla minoranza riguardava l’utilizzo, secondo i consiglieri, poco ragionato di fondi che potevano essere destinati a misure di sicurezza ulteriori in termini di prevenzione del contagio. «Questa pandemia sarà sistemica – ha detto il consigliere del Pd ed ex sindaco Alessandro Volpi – le istituzioni comunali dovrebbero iniziare a pensare a come muoversi per far fronte a questo problema.»

Le modifiche al piano delle opere pubbliche sono state comunque approvate nonostante gli 8 contrari e i 2 astenuti, grazie ai 19 favorevoli.