LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Tutto pronto per “Occhio al neo”, la campagna di prevenzione gratuita contro il melanoma foto

L'iniziativa è stata presentata dal Comune di Massa con l'organizzatore dell'iniziativa, Nausicaa Spa. L'assessore Marnica: «Presto si potrà prenotare»

MASSA – Si chiama “Occhio al neo” ed è la nuova campagna di prevenzione gratuita sul melanoma realizzata da Nausicaa Spa in collaborazione con il Comune di Massa sotto la direzione scientifica del dottor Giovanni Bagnoni, responsabile dell’unità operativa della dermatologia dell’Asl di Massa-Carrara e Livorno e responsabile del Melanoma Skin Cancer Unit.

Il progetto, nato sulla scia del successo di “Occhio alla vista” e presentato questa mattina (martedì 3 novembre 2020) in video conferenza con i direttori della farmacia comunali massesi Manola Seppia, Stefano Santini e Simona Balloni, il presidente di Nausicaa, la multiservizi carrarese, Luca Cimino insieme ai consiglieri di amminsitrazione Riccardo Pollina e Gemma Ceccarelli, al sindaco Francesco Persiani e all’assessore Nadia Marnica, coinvolgerà le farmacie comunali di Massa, Carrara e Fivizzano con l’obiettivo di effettuare una diagnosi precoce e prevenire i tumori della pelle, che nella nostra cosiddetta “area vasta” (che comprende le provincie di Massa-Carrara, Lucca, Pisa e Livorno) hanno incidenza nella popolazione di tre volte superiore rispetto alla media nazionale. Infatti, ogni anno nella nostra zona vengono diagnostica 800 melanomi e 6000 tumori epiteliali.

In un contesto di epidemia come quello che stiamo vivendo, dove l’accesso nelle Asl e negli ospedali è sicuramente difficoltoso, prenotare e controllare nei sospetti diventa più facile «e – aggiunge Cimino – comporta anche un forte risparmio dal punto di vista di bilanci dell’azienda sanitaria».

«Lo scopo è duplice: – spiega il dottor Bagnoni – da una parte è necessario riuscire a vedere più immagini possibili e riuscire a dare riposte ai pazienti, dall’altra parte grazie alla pubblicità di questa iniziativa riusciamo a far capire ai cittadini che la prevenzione è importante. Il controllo periodico per quanto riguarda i tumori della pelle è necessario: è possibile intercettare con dei controlli periodici la malattia allo stadio iniziale e questo significa risolverla in maniera piuttosto rapida e semplice, invece, intercettare la stessa malattia in fase più avanzata può essere estremamente doloroso per il paziente e dispendioso per la comunità».

A partire dal 9 novembre, dunque, chi ha una lesione sospetta potrà prenotare gratuitamente il proprio test, che verrà eseguito in farmacia da personale adeguatamente formato attraverso una breve scansione. La diagnosi sarà poi comunicata al paziente, dopo una consulenza di uno specialista, che in caso di problemi, verrà invitato dall’azienda sanitaria a recarsi presso le strutture per ulteriori accertamenti. «Tutti i cittadini possono accedere alle farmacie ed effettuare la prevenzione – afferma la dottoressa Seppia, direttrice della farmacia comunale 3 – Il progetto snellisce l’iter che sta dietro alla diagnosi perché in caso di sospetti, la dermatologia si fa carico di indirizzare subito il paziente nel percorso delicato. Campagne come queste portano le farmacie comunali vicino alla collettività, rispondono a quelli che sono i bisogni del territorio e focalizzano e rafforzano quella che è la nostra missione sociale. Noi farmacisti grazie a “Occhio alla vista” diventiamo un punto di riferimento per i cittadini, diventiamo parte attiva per la salute della collettività».

La campagna inizierà a Carrara il 9 novembre e resterà in città fino 13 febbraio prossimo in tutte le farmacie Nausicaa, proseguirà poi a Massa a partire dal 16 novembre fino al 23 gennaio 2021 presso tutte le farmacie comunali, e infine “Occhio al neo” dal 25 gennaio al 13 gennaio 2021 sarà presente nella farmacia Nausicaa di Fivizzano. È possibile fissare un appuntamento telefonando in farmacia o recandosi direttamente sul posto, «ma – aggiunge l’assessore Marnica – stiamo studiando un sistema per la prenotazione online. Lo comunicheremo nei prossimi giorni». «Ovviamente – precisa il primo cittadino – tutto sarà svolto nel rispetto nelle norme sanitarie. Nonostante il periodo questo tipo di prevenzione è necessaria. Questa campagna di prevenzione – conclude Persiani – riguarda tutti i territori apuani che si rivolgono ad un solo contesto e questo ci rende una grande famiglia».