LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Taglio compensi, Dei: «Inviata terza mozione. Il Comune di Massa dia un esempio di solidarietà»

Più informazioni su

MASSA – “Ho protocollato ieri la mozione per il taglio degli emolumenti di sindaco, assessori, presidente del consiglio e consiglieri comunali per tutta la durata della nuova emergenza. Il presidente del settore alimentazione di Confartigianato Massa Carrara, Gabriele Giovannelli, troverà riscontro effettivo che non tutti i politici hanno bisogno di sollecitazioni per comprendere la fase storica di sacrificio che viene chiesta a tutti gli italiani”. Lo comunica attraverso una nota la consigliera del Comune di Massa Roberta Dei. “Ricordo a lui e a tutti i massesi – continua – che per ben due volte il Presidente Benedetti, suffragato da qualche sentenza che risale alla notte dei tempi, ha bocciato una mozione e una risoluzione che chiedevano un contributo di solidarietà alla politica e tagli netti alle consulenze nelle partecipate. Ho scritto dunque una terza mozione e sono sicura che a breve il consiglio comunale di Massa la voterà; il taglio degli emolumenti e il blocco alla nomina del nuovo assessore possono permettere di recuperare una discreta cifra per il sostegno alle emergenze reddituali nel comune di Massa. Del resto mi sorprenderebbe vedere che la maggioranza, così attenta alla sua sicurezza economica e sanitaria, sfuggisse ancora una volta a un atto di solidarietà prima di tutto umana”.

“La politica deve essere remunerata adeguatamente ma nei momenti difficili deve saper dare l’esempio e contribuire come tutti – sottolinea la consigliera – Per quello che mi riguarda non ho alcuna difficoltà ad accettare il taglio dei 260 euro lordi che ricevo mediamente ogni mese, ricordando che non partecipando a due commissioni, perché ritengo siano state violate le normative che disciplinano le nomine, garantisco nei fatti un costante risparmio a questo comune. Adesso compete al Presidente Benedetti decidere se la terza mozione potrà essere discussa in consiglio comunale”.

Più informazioni su