Quantcast
LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Il Cinema Garibaldi annulla la programmazione. Forti: «Solidarietà al mondo dello spettacolo e massimo impegno per sostenere i lavoratori»

«Costretti nuovamente costretti a fermarci, ma non molliamo». L'assessore alla cultura: «Il mio pensiero va anche ai tecnici che lavorano nei teatri e nei cinema, alle compagnie locali e a tutte le attività artistiche che stanno cercando di sopravvivere in questo momento tanto buio»

CARRARA – A seguito del nuovo Dpcm e della chiusura per un mese di cinema e teatri, il Cinema Garibaldi di Carrara annuncia ai propri spettatori l’annullamento della programmazione fissata. “Carissime spettatrici, carissimi spettatori – si legge nella nota – dopo mesi di lavoro portato avanti in condizioni difficilissime, siamo partiti dopo le arene estive a presentare la Stagione 2020/2021 con i nuovi titoli e grandi eventi. E siamo ripartiti, vi abbiamo accolto, seppure con una capienza in sala dimezzata, in piena sicurezza, nel rispetto di tutti i protocolli sanitari che abbiamo predisposto e attuato fin da subito. Tuttavia, in ottemperanza al Dpcm firmato il 24 ottobre 2020, che sospende tutti gli spettacoli nei cinema e teatri, siamo nuovamente costretti a fermarci e ad annullare praticamente tutta la programmazione già fissata dal 26 ottobre al 24 novembre 2020″.

Permetteteci di rivolgere un sentito grazie alle distribuzioni dei film, che sono sempre stati al nostro fianco dietro le quinte e che con straordinaria determinazione e grande passione insieme a noi hanno superato innumerevoli ostacoli con il solo obiettivo di portare il pubblico in sala. Nonostante tutto, noi non ci arrendiamo. Quando sarà possibile, saremo nuovamente pronti e vi presenteremo la nuova programmazione. A voi, il nostro pubblico, che siete il pilastro e il cuore pulsante del Nuovo-Astoria e Garibaldi , va il grazie più sentito per la pazienza che state dimostrando ormai da molti mesi e per l’incoraggiamento che non ci avete mai fatto mancare.
In attesa di rivedervi nelle nostre belle sale, continuate a starci vicini”.

“Esprimo solidarietà e piena comprensione verso il gestore del Cinema Garibaldi Silvano Andreini e con lui a tutti i lavoratori del settore della Cultura e dello Spettacolo”. Così l’assessore alla Cultura del Comune di Carrara Federica Forti condivide così il grido di allarme che si è levato dagli addetti ai lavori del mondo dell’intrattenimento a seguito dei provvedimenti dell’ultimo Dpcm per il contrasto della pandemia. “E’ un momento molto molto difficile per tutti coloro che si occupano di cultura e spettacolo: le restrizioni imposte dall’esigenza di contenere i contagi, sono particolarmente pesanti per le già precarie condizioni dei lavoratori di questo settore settore. Il mio pensiero va anche ai tecnici che lavorano nei teatri e nei cinema, alle compagnie locali e a tutte le attività artistiche che stanno cercando di sopravvivere in questo momento tanto buio. A loro posso solo garantire – conclude Forti – che ci muoveremo con ogni strumento in nostro possesso per sostenerli, sia direttamente sia sollecitando interventi delle istituzioni sovraordinate”.