LiguriaNews Genova24 Voce del Tigullio Città della Spezia Voce Apuana

Palestre e scuole massesi cardioprotette, ecco i defibrillatori del Consorzio balneari

L'assessore Balloni: «Grazie alla cooperazione tra l’ente pubblico e i privati si possono costruire percorsi virtuosi». Tenerani: «Investimento importante che siamo orgogliosi di condividere con la città»

MASSA – Palestre e scuole comunali del territorio massese sempre più sicure, grazie ai defibrillatori che a titolo gratuito vengono dati dal Consorzio balneari Massa al Comune che li distribuisce negli istituti scolastici. Grazie a questo presidio salvavita i ragazzi possono svolgere le attività in totale sicurezza. Dal 2012 il Consorzio balneari Massa, che raggruppa circa un centinaio di stabilimenti balneari da Partaccia a Poveromo, promuove e sostiene la prevenzione e la sicurezza non solo in spiaggia ma anche durante il periodo invernale, mettendo a disposizione una ventina di defibrillatori semiautomatici esterni alla città, e sostenendo la formazione dei docenti e del personale scolastico al relativo utilizzo.

Nel 2017 la collaborazione con l’amministrazione comunale diventa ufficiale con una delibera di giunta. «È una collaborazione fondamentale – dichiara Paolo Balloni, assessore allo sport di Massa – che ogni anno si ripete e si consolida. Grazie alla cooperazione tra l’ente pubblico e i privati si possono costruire percorsi virtuosi per la nostra città. Ringrazio anche quest’anno i balneari del Consorzio che hanno messo a disposizione i loro defibrillatori, così le nostre scuole e le nostre palestre sono dotate di un presidio salvavita in caso di arresto cardiaco improvviso, situazione per la quale la tempestività di intervento è la chiave per la sopravvivenza. In un anno difficile come questo, dove il Covid ha costretto l’interruzione delle attività sportive dilettantistiche, avere i defibrillatori che ci consentono di aprire le palestre non è da dare per scontato. Sono numerose le associazioni che gravitano nelle nostre palestre e anche quest’anno lo faranno in sicurezza».

«È stato un investimento importante – spiega Itala Tenerani, presidente del Consorzio dei balneari – che siamo orgogliosi di condividere con la nostra città. L’auspicio è che non si debbano mai usare, ma devono essere presenti nei luoghi dove si pratica attività sportiva e dove comunque c’è maggiore frequentazione. L’estate i defibrillatori sono posizionati nelle nostre spiagge e l’inverno è giusto che trovino posto per essere a disposizione dei nostri ragazzi. La consegna dei defibrillatori alla città è solo un tassello del progetto “Prevenzione e sicurezza”, che si compone di altre azioni, come la “strada del mare” che riguarda il posizionamento delle boe che delimitano la balneazione durante la stagione estiva; il pattugliamento dei Vigili del Fuoco con le moto d’acqua che da anni sosteniamo per garantire la sicurezza dei nostri bagnanti; il piano collettivo di salvataggio; il piano dei defibrillatori e l’evento dimostrativo Noi e il Mare che quest’anno a causa del Covid è saltato ma che speriamo di poter organizzare per l’estate 2021». I defibrillatori torneranno, con l’apertura delle spiagge, negli stabilimenti balneari dopo un controllo tecnico.

I defibrillatori del Consorzio saranno nelle palestre comunali delle seguenti scuole: Bertagnini;  Don Milani; Paolo Ferrari; Staffetti (palestra lato Viareggio); Staffetti (palestra lato Carrara); Malaspina; Istituto Comprensivo Alfieri-Bertagnini: palestra scuola primaria Volpigliano; Palestra Parco della Comasca e nelle palestre provinciali dell’Istituto Tecnico Toniolo; nella palestra del liceo Rossi;  Istituto Tecnico Toniolo,c/o Meucci (palestra lato Viareggio); Istituto Tecnico Toniolo, c/o Meucci -(palestra lato Carrara) Via MarinaVecchia. Saranno consegnati inoltre 3 defibrillatori all’alberghiero Minuto, al liceo Palma e due al Savetti.